WTA Pechino, primo turno: avanzano Pliskova e Svitolina. Fuori Kuznetsova. Disastro Konta

WTA Pechino, primo turno: avanzano Pliskova e Svitolina. Fuori Kuznetsova. Disastro Konta

Il resoconto della seconda sessione di gare odierna.

Buon esordio per Karolina Pliskova – La testa di serie numero quattro del seeding, si è imposta su Carla Suarez-Navarro, con il punteggio di 6-3 6-4. La prima partita ha avuto un andamento regolare, senza che nessuna delle due contendenti prendesse il sopravvento sull’altra. La tennista ceca ha impostato il suo gioco nel tentativo di chiudere immediatamente il punto, attraverso l’esecuzione di colpi potenti e precisi, soprattutto di diritto. Mentre la spagnola, ha cercato di evitare che la sua avversaria avesse troppe occasione per poter accelerare, praticando continue variazioni ed allungando gli scambi il più possibile. La svolta del set c’è stata all’ottavo game, quando la Pliskova ha strappato il servizio alla spagnola, portandosi sul 5-3 e chiudendo il primo set nel game seguente. Il secondo parziale, invece, si è svolto diversamente, scandito da diversi capovolgimenti di fronte, in particolare nei primi game. Dapprima, la Pliskova si è avvantaggiata con un break in apertura. Poi, è stata raggiunta dalla spagnola al quarto game. Ma nel gioco successivo, la ceca si è presa un altro break, che si è rivelato fondamentale e grazie al quale ha potuto chiudere il set e la partita.

Avanza Elina Svitolina. Johanna Konta cede rovinosamente – La giocatrice ucraina, testa di serie numero tre del tabellone, ha avuto ragione della cinese Lin Zhu, per 6-3 6-2. Nel primo set, la Svitolina ha svolto senza troppi ostacoli il suo tipico gioco, fatto accelerazioni angolate e precise, finalizzate alla conquista immediata del punto. La sua avversaria, invece, ha faticato a sostenere i ritmi imposti dall’ucraina, pur non dimostrandosi così remissiva. Relativamente al punteggio, con un break di vantaggio raggiunto al quarto game, l’ucraina ha chiuso il parziale per 6-3. Nei primi game della seconda partita, la cinese ha aumentato i ritmi del proprio gioco, mettendo in difficoltà la Svitolina e costringendola a non dare nulla per scontato. Quest’ultima, tuttavia, si è portata nuovamente in vantaggio con un break al quinto gioco. E poi con un altro, decisivo, al settimo. Sul 5-2 in suo favore, ha conservato il servizio, concludendo favorevolmente il set e la gara. Per quanto riguarda la sfida tra Johanna Konta e Monica Niculescu, la romena si è imposta nettamente, con il punteggio di 6-1 6-2. La giocatrice britannica ha avuto un avvio di gara difficile, nel corso del quale non ha trovato la misura dei suoi colpi, commettendo numerosi errori non forzati. Inoltre, ha sofferto oltremodo il diritto atipico giocato dalla tennista romena, eseguito prevalentemente in slice. In merito al punteggio, la Niculescu si è addirittura portata sul 5-0, con due break guadagnati al secondo e al quarto gioco. La Konta ha conservato solo un turno di battuta al sesto gioco, arrendendosi, alla fine, per 6-1. Nella seconda partita non è cambiato il tenore della gara. La Konta ha continuato ad essere molto fallosa e poco concentrata, subendo eccessivamente le manovre della romena. Quest’ultima, di contro, non ha mai perso la necessaria lucidità. In conclusione, grazie a due break, raggiunti al terzo e al quinto game, la Niculescu ha potuto vincere agevolmente anche il secondo set ed aggiudicarsi il passaggio del turno.  

Le altre partite della giornata – La tedesca Julia Goerges ha superato brillantemente il turno, battendo la statunitense Madison Brengle, proveniente dalle qualificazioni, con il punteggio di 6-3 6-4. E’ partita male, invece, l’avventura di Kiki Bertens. La tennista olandese è stata eliminata inaspettatamente dalla tedesca Andrea Petkovic, per 6-4 6-0. Nel secondo parziale, la Bertens ha tirato i remi in barca, forse per l’ insorgere di qualche problema fisico. Sta di fatto che non si è più espressa in modo sufficientemente competitivo, lasciando il campo scoperto ad ogni iniziativa dell’avversaria. Per quanto riguarda la sfida tra la cinese Yafan Wang (numero 141 del ranking) e Alize Cornet, la francese ha prevalso per 6-3 7-5. In conclusione, la spagnola Lara Arruabarrena-Vecino (numero 90 del ranking) , al termine di un confronto molto lottato, ha prevalso su Svetlana Kutznetsova, testa di serie numero sette del tabellone. La campionessa russa, dopo essersi portata in vantaggio di un set al tie break, ha subito la rimonta dell’avversaria. Al terzo set, infine, si è dimostrata incapace di riprendere in mano la partita, cedendo piuttosto nettamente. Il punteggio definitivo è stato di: 6-7(2) 7-5  6-1.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy