WTA Pechino, quarti di finale: Halep travolge Kasatkina. Avanza anche Ostapenko

WTA Pechino, quarti di finale: Halep travolge Kasatkina. Avanza anche Ostapenko

Simona Halep e Jelena Ostapenko sono le prime due semifinaliste della competizione cinese. La tennista romena si è imposta nettamente sulla Kasatkina, concedendole solo 3 game in tutto il confronto. Si ricorda che la Halep, qualora raggiungesse la finale, diventerebbe la nuova numero uno del ranking mondiale. Per quanto riguarda Jelena Ostapenko, la lettone ha superato Sorana Cirstea con un doppio 6-4.

4 commenti

Halep domina Kasatkina – La campionessa romena ha concesso solo tre game alla sua avversaria, aggiudicandosi la sfida con il punteggio di 6-2 6-1. Un risultato che suona come una rivincita, considerato che la Kasatkina si era imposta sulla Halep con lo stesso score, in occasione del torneo di Wuhan circa una settimana fa. Ma oggi Simona Halep si è dimostrata in un eccellente stato di forma, realizzando una prova impeccabile, soprattutto sotto il profilo del gioco. Nel primo set, la romena ha concesso un break in apertura, ma poi ha messo a segno una sequenza di quattro game vincenti, eseguendo senza sosta una serie di mirabili giocate, che hanno finito per schiacciare la sua avversaria inesorabilmente oltre la linea di fondo campo. La Kasatkina ha tentato di ricucire lo strappo al sesto game, conquistando un contro break. Tuttavia, sul 4-2 in favore della romena, la russa è stata distanziata definitivamente nel punteggio, costretta a cedere un’altra volta il servizio ed il gioco successivo. Nel secondo parziale, la Kasatkina non più stata in grado di esprimersi quanto meno ai livelli del set precedente, subendo oltremodo l’iniziativa della Halep ed arrendendosi, alla fine, con un perentorio 6-1. Gli highlights:

Ostapenko supera in due set la Cirstea – La tennista lettone si è imposta su Sorana Cristea per 6-4 6-4. Il primo set si è distinto per i continui capovolgimenti di fronte. Le due giocatrici hanno sofferto eccessivamente all’interno dei propri turni di battuta, mettendo a segno una bassa percentuale di prime e commettendo qualche doppio fallo di troppo. Il bilancio definitivo è stato di quattro break concessi dalla romena contro i tre della Ostapenko. Una differenza che ha permesso alla lettone di fare proprio il primo parziale. La seconda partita, invece, è stata meno altalenante. La Ostapenko si è avvantaggiata con un break al terzo, ma si è fatta recuperare al sesto game. Infine, la lettone si nuovamente portata in avanti con il punteggio, conquistando il turno di battuta successivo. E chiudendo la partita con un altro 6-4.

4 commenti

4 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Tennis Circus - 2 settimane fa

    Ragazzi, ne approfittiamo per invitarvi ad iscrivervi al nostro GRUPPO! È gratis e divertente! Vi aspettiamo!   https://www.facebook.com/groups/157030314874042/

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Michal Walkow - 2 settimane fa

    La finale potrebbe non bastare alla Halep, se la Svitolina vince il torneo diventa lei la nuova #1

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Annina Milza - 2 settimane fa

    Mamma mia, se la Halep riuscisse finalmente a battere la Ostapenko….. grande iniezione di fiducia per lei…. e vorrei togliermi dalle scatole quella faccia da presuntuosa antipatica della lettone…. scusate, ma proprio non la godo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Alessandro Stano - 2 settimane fa

    Sarà la rivincita della finale di Parigi…forza Simona ora il numero uno non te lo toglie nessuno!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy