WTA Pechino: Radwanska passeggia con Shvedova, in semifinale anche Svitolina e Konta

WTA Pechino: Radwanska passeggia con Shvedova, in semifinale anche Svitolina e Konta

Definite le semifinali dell’ultimo Premier Mandatory dell’anno. Agnieszka Radwanska lascia appena tre giochi a Yaroslava Shvedova ed incrocerà la racchetta con Elina Svitolina. Nella parte bassa del tabellone a sfidare Madison Keys sarà Johanna Konta che si aggiudica un match bizzarro con Shuai Zhang.

Tabellone di Pechino allineato nella tarda serata cinese alle semifinali. L’ultima a conquistare un posto tra le migliori quattro è Agnieszka Radwanska che lascia appena 3 giochi a Yaroslava Shvedova (6-1 6-2) in un’ora e 13 minuti di gioco controllando l’incontro dall’inizio alla fine. Solo due break subiti dalla polacca che conquista così per la seconda volta in stagione il penultimo atto di un torneo Mandatory. Ci era già riuscita ad Indian Wells quando a batterla fu Serena Williams.

[16]E.Svitolina d D.Gavrilova 7-6 6-1

A sfidare la polacca domani, non prima delle 13 italiane, nella riedizione della finale di New Haven,  sarà Elina Svitolina, che dopo aver ottenuto lo scalpo della numero 1 del mondo Angelique Kerber si regala una convincente affermazione contro Daria Gavrilova. 7-6 6-1 il punteggio in favore dell’ucraina che si aggiudica un incontro altalenante e dai mille capovolgimenti di fronte. Basti pensare infatti che la tennista di Odessa era avanti 5-3, si è fatta riprendere sul 5-5, vanificando in totale quattro set point prima del tie-break vinto per 7 punti a 3 grazie ad un dritto a sventaglio out dell’australiana. Secondo set senza storia con la Svitolina padrona di ogni angolo del campo che affonda il colpo decisivo con un rovescio lungo linea vincente in risposta. 17esima semifinale nel circuito maggiore per l’ucraina che potrà giocare libera da pressioni.

[11]J.Konta d S.Zhang 6-4 6-0

FB_IMG_1475857716245

Sarà Johanna Konta invece l’avversaria di Madison Keys. La tennista di Eastbourne spegne i sogni della padrona di casa Shuai Zhang in un match a dir poco surreale. Trovatasi sotto per 4-0 nel primo set, la britannica infila una striscia clamorosa di 12 giochi a 0 e tramortisce la povera avversaria di fronte allo stupore del pubblico. Risultato che le permette quanto meno di poter sperare di conquistare ancora il pass per Singapore.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy