Wta Rabat: Elise Mertens travolgente. Polona Hercog elimina Cibulkova. Out Timea Babos

Wta Rabat: Elise Mertens travolgente. Polona Hercog elimina Cibulkova. Out Timea Babos

Dilaga Elise Mertens, che ha rifilato un doppio 6-0 a Kristina Kukova. Polona Hercog ci ha preso gusto: dopo la sorprendente finale raggiunta a Istanbul, ha battuto in rimonta Dominika Cibulkova. Eliminata Timea Babos. L’ungherese, nella partita che l’ha opposta a Alexandra Dulgheru, non ha sfruttato due match point nel secondo set.

di Monica Tola

DILAGA ELISE MERTENS, POLONA HERCOG ELIMINA DOMINIKA CIBULKOVA – Elise Mertens è rimasta in campo meno di un’ora. C’è ben poco da scrivere sulla partita senza storia contro Kristina Kukova, numero 281 Wta, terminata con un impietoso 6-0, 6-0 per la belga. La Mertens non ha concesso e non si è presa quelle pause dal match che abbiamo visto a Lugano (torneo vinto ma con tre partite- maratona che la belga ha complicato e rischiato di perdere, rispettivamente con Marketa Vondrousova, Mona Barthel e Vera Lapko) e in Fed Cup. Per una fin troppo facile vittoria della testa di serie numero 1, che ha avuto una avversaria abbordabile al primo turno, c’è da registrare l’eliminazione della testa di serie numero 2, Dominika Cibulkova. A battere la slovacca è stata Polona Hercog, che dopo la sorprendente finale raggiunta a Istanbul (persa domenica da Pauline Parmentier), si è sbloccata e ci ha preso gusto. La tennista slovena, reduce da una serie infinita di infortuni e un lungo stop, è rientrata nel circuito un anno fa. Tornare in top 100 è stato un grande risultato, approdare dopo sei anni di digiuno in una finale Wta era l’acuto che mancava per rilanciarsi definitivamente. Attualmente numero 62, Polona Hercog ha ritrovato i colpi più incisivi del proprio repertorio, servizio e dritto. Grazie a quelle armi (ma non solo, vista la mole di palle corte e controsmorzate viste oggi) ha battuto in rimonta Dominika Cibulkova. La slovacca ha dominato il primo set, anche aiutata da Polona Hercog che ha fatto fatica ad entrare in partita. Forse ancora con il peso della lunga settimana di Istanbul, la slovena ha sbagliato tantissimo con il rovescio, colpo abilmente cercato da Dominika Cibulkova. Il servizio non ha funzionato e anche ogni tentativo di aggrapparsi al dritto si è trasformato in un gratuito. Tutto è cambiato nel secondo parziale. Polona Hercog ha iniziato a servire bene e a prendere le misure del campo e dei colpi. Secondo set portato a casa dalla numero 62 Wta, al secondo tentativo di andare in battuta per il parziale. Dal decimo gioco della seconda frazione, Polona Hercog non ha più ceduto un turno di servizio. Chi nel secondo e terzo set è stata in perenne sofferenza, è stata Dominika Cibulkova. I turni di servizio della slovacca sono sempre stati combattuti, mentre quelli dell’avversaria sono filati via velocissimi. Nei pochi momenti di difficoltà la slovena ha potuto sfoderare l’ace o il servizio vincente, la Cibulkova invece ha sbagliato tantissimo. Il break sloveno era nell’aria ed è arrivato nel terzo game. La Cibulkova ha rischiato il doppio break, che avrebbe mandato Polona Hercog 5-2 e servizio, ma si è salvata e nel nono gioco si è trovata in guai ancora peggiori: tre match point che Polona Hercog non ha sfruttato, tra palle corte della Cibulkova morte in rete, volée e smash scagliati in corridoio e doppi falli. Polona Hercog ha firmato il 6-4 decisivo dopo due ore e 44 minuti di gioco.

LE ALTRE PARTITE – Fuori Timea Babos, sconfiffa in rimonta da Alexandra Dulgheru, lucky loser rumena numero 176 Wta. Eliminazione quella dell’ungherese, testa di serie numero 4, che ha del clamoroso: Timea Babos nel tie-break del secondo set non ha sfruttato due match point. Nel terzo parziale, la tennista di Sopron è stata avanti di un break per ben due volte e sul 5-4 ha servito per il secondo turno. A seguire tre giochi consecutivi di Alexandra Dulgheru che si è guadagnata gli ottavi di finale contro la wild card ucraina Katarina Zavatska. Ottavi di finale anche per la numero 7 del seeding, Aleksandra Krunic, per Laura Siegemund (che se la vedrà con Elise Mertens) e per la lucky loser Maddalena Frech che ha preso il posto di Timea Bacsinszky. La svizzera ha annunciato il proprio forfait in mattinata. Vittoria in rimonta per Su-Wei Hsieh (numero 8 del seeding) su Bethanie Mattek-Sands. La statunitense, ancora alla ricerca della condizione migliore dopo il lungo stop causato dal terribile infortunio di Wimbledon, ha comunque mostrato segnali di ripresa.

Risultati:

[1] E. Mertens b K. Kukova 6-0 6-0

L. Siegemund b A. Bogdan 6-4 6-1

[LL] M. Frech b C. McHale 7-5 7-5

A. Tomljanovic b [Q] S. Soler-Espinosa 6-2 3-6 6-1

[7] A. Krunic b L. Arruabarrena 6-2 6-7 (0) 6-2

[LL] A. Dulgheru b [4] T. Babos 2-6 7-6 (7) 7-5

K. Zavatska b [WC] D. El Jardi 6-2 6-3

[Q] T. Zidansek b M. Linette 6-4 6-2

[Q] P. Badosa Gilbert b [Q] F. Ferro 5-7 6-4 6-0

P. Hercog b [2] D. Cibulkova 2-6 7-5 6-4

[8] S. Hsieh b B. Mattek-Sands 3-6 7-6 (3) 6-1

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy