Wta Roma: Hingis-Mirza si aggiudicano il titolo nel doppio

Wta Roma: Hingis-Mirza si aggiudicano il titolo nel doppio

Martina Hingis e Sania Mirza alzano le braccia nel cielo di Roma. Dopo un’ora e mezza di gioco, battono con il punteggio di 6-1, 6-7, 10-3 Ekaterina Makarova e Elena Vesnina.

Sul Nicola Pietrangeli Martina Hingis e Sania Mirza si confermano le tenniste più forti del mondo. Le n. 1 del ranking hanno battuto in finale Ekaterina Makarova e Elena Vesnina per 6-1, 6-7, 10-3. La coppia svizzero-indiana porta a casa il quinto trofeo stagionale, ma soprattutto ad un anno di distanza riesce a vendicare la sconfitta patita con Timea Babos e Kristina Mladenovic (4-6, 3-6).

Primo set

I primi tre game seguono i turni di sevizio.In questa fase dell’incontro,  due binomi preferiscono studiarsi, senza perdere troppi rischi. Nel quarto gioco,  sul punteggio di 1-2 e servizio Makarova, a causa di un doppio fallo vengono concesse le prime due palle break. Per la svolta basta la prima: la Vesnina non riesce a controllare un rovescio della Mirza, facendo terminare la pallina in rete. Il primo parziale si chiude praticamente nel sesto gioco, quando dopo 20 minuti di gioco, i break di vantaggio della coppia svizzero-indiana diventano due.

Secondo set

Alla ripresa delle ostilità, le tds n. 7 sembrano aver ritrovato la giusta concentrazione, per riequilibrare il match. Nel terzo gioco, la Makarova sul 30-40 sbaglia dalla linea di fondo un comodo rovescio. Nel game successivo, le russe non sprecano la loro prima chance di rubare il servizio alle avversarie. Ma l’equilibrio è troppo precario per durare a lungo. Ancora una volta sono le numero 1 del ranking che possono approfittare della giornata negativa al servizio delle rivali, portandosi sul 4-2. La Mirza suggella questo secondo sorpasso con un magnifico dritto in corsa, che lascia impietrite le avversarie. La coppia russa non si arrende, dato che nel momento di maggior difficoltà psicologica, sul  5-4 e servizio Mirza, conquistano e portano a casa l’unica palla break del game. Il tiebreak diventa inevitabile, ma in questo frangente Makarova-Vesnina sono letteralmente implacabili, grazie ad un parziale d’apertura di quattro punti consecutivi. Il punto, che allunga la partita al tiebreak finale, viene siglato dalla Vesnina con una meravigliosa volée di rovescio.

Tiebreak

La Mirza strappa il primo minibreak. Poi nel punto successivo, grazie ad un cattivo rimbalzo, la Hingis sigla il 3-1. Ed è ancora la svizzera, con uno dei suoi provvidenziali inserimenti a rete, a ribadire l’allungo sul 5-3. Poi un fiume in piena fino al 10-3 finale, che vale il meritato titolo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy