WTA Stoccarda: Kerber e Muguruza si ritirano, Garcia vince di misura, Ostapenko domina

WTA Stoccarda: Kerber e Muguruza si ritirano, Garcia vince di misura, Ostapenko domina

Si sono svolti oggi, in un’unica tornata, i sette incontri degli ottavi di finale del Porsche Open di Stoccarda. In uno scenario costellato da ben tre ritiri, problemi fisici e vittorie sofferte, l’unica a convincere delle top player è stata Jelena Ostapenko. Non sfigura la giovane Kostyuk, che trascina Caroline Garcia al terzo set.

di Giuliana Cau

A Stoccarda giornata di ottavi di finale oggi, non senza regolari sorprese, come prassi nel circuito WTA. La due volte campionessa del Porsche Open Angelique Kerber, dopo aver perso il primo set addirittura per 6 giochi a 0, si ritira sul 2-0 in favore della estone Anett Kontaveit, che ieri si è trovata ad un passo dal baratro contro Kiki Mladenovic. Pressoché impossibilitata a correre per un guaio fisico alla coscia destra, Angie fa guadagnare i quarti di finale all’avversaria classe ’95,  che domani sarà opposta ad Anastasija Pavlyuchenkova, anche lei avanti nel torneo grazie al ritiro della spagnola Muguruza, apparsa non in forma, lenta, nervosa e poco concentrata fin dai primi games del primo set, dove ha resistito sino al 5 pari, per poi decidersi a gettare la spugna subito dopo averlo perso.

Parte male Elina Svitolina con la ceca Vondrousova, che le strappa il primo set in un amen. Elina però si riprende molto bene nel secondo, dominando in lungo e in largo. Nel terzo, dopo il break dell’ucraina sul 2 pari, la ceca si ritira anche lei a causa di un risentimento alla coscia destra e consegna il quarto di finale alla testa di serie num. 3, senza colpo ferire. La prossima avversaria di Svitolina sarà Caroline Garcia che, contro una Marta Kostyuk assolutamente pregevole, la spunta solo al terzo set per 7-5. Prestazione di livello per la piccola ucraina, in grado di incutere molta paura alla francese con la quale ha giocato alla pari per due set consecutivi. I segnali di un futuro roseo sono sempre più evidenti e il tempo, come si dice, sarà presto galantuomo con lei.

Vince e convince, invece, Jelena Ostapenko, semplicemente devastante su Zarina Dias, a cui concede 3 miseri games solamente nel primo set. La sua avversaria domani sarà Karolina Pliskova, autrice di un match altalenante contro la russa Kudermetova. La ceca ha sofferto nel primo set, vinto solo al tie-break, per poi riuscire a prevalere con autorità nel secondo. Domani sarà interessante vedere chi, tra le due picchiatrici, sarà in grado di commettere meno errori e riuscire a portare a casa un match che, senz’altro, sarà giocato sulla potenza e la riuscita del servizio.

Torna a guadagnare un piazzamento importante CoCo Vandeweghe, che sconfigge la detentrice del titolo Laura Siegemund, nel match più equilibrato di giornata assieme a Garcia- Kostyuk. L’americana, che domani se la vedrà con la numero uno del mondo Simona Halep, vittoriosa ieri, anche lei non senza fatica, sulla slovacca Rybarikova, ha portato a casa la partita al terzo set, dimostrando un progressivo miglioramento della condizione fisico-tattica, che non pochi grattacapi le ha dato ad inizio stagione e nel recente match di Fed Cup contro Kiki Mladenovic.

Appuntamento a domani, quindi, a partire dalle 13,30 per vedere chi, tra le otto classificate, si qualificherà alle semifinali del WTA Premier di Stoccarda.

RISULTATI:

J. Ostapenko b. Z. Dias 63 60

K. Pliskova b. V. Kudermetova 76 (4) 63

C. Vandeweghe b. L. Siegemund 64 46 63

C. Garcia b. Marta Kostyuk 61 36 75

E. Svitolina b. M. Vondrousova 26 61 32 (rit)

A. Kontaveit b. A. Kerber 60 20 (rit)

A. Pavlyuchenkova b. G. Muguruza 75 (rit)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy