Wta Stoccarda: semifinale tra Karolina Pliskova e Anett Kontaveit

Wta Stoccarda: semifinale tra Karolina Pliskova e Anett Kontaveit

Semifinale tra Karolina Pliskova e Anett Kontaveit. La tennista della Repubblica Ceca ha battuto in rimonta Jelena Ostapenko. A Anett Kontaveit il match-maratona, durato poco meno di tre ore, contro Anastasia Pavlyuchenkova.

di Monica Tola

Definito il quadro della situazione anche nella parte bassa del tabellone. Semifinale tra Karolina Pliskova e Anett Kontaveit. La ceca ha battuto in rimonta Jelena Ostapenko. Anett Kontaveit ha vinto in tre set il match-maratona, durato poco meno di tre ore, contro Anastasia Pavlyuchenkova.

KAROLINA PLISKOVA IN RIMONTA SU JELENA OSTAPENKO – Due ore e 20 minuti di gioco per la vittoria di Karolina Pliskova su Jelena Ostapenko, che vale la trentesima semifinale in carriera per la ceca. Affermazione in rimonta per la numero 6 del mondo, che nel primo set ha pagato la scarsa profondità dei colpi e patito la verve di una scatenata Ostapenko. La lettone è stata velocissima nei propri turni in battuta nella combinazione servizio-chiusura in uscita. Esplosività al servizio che invece è mancata a Karolina Pliskova. In difficoltà anche sulle palle basse, la ceca si è trovata ben presto sotto 0-3. L’aver pareggiato i conti sul 3-3 non è stato determinante per la Pliskova. Jelena Ostapenko si è presa il break decisivo nel dodicesimo game: 7-5 per la tennista di Riga. 17 vincenti e 14 gratuiti per Jelena Ostapenko. 5 winners e 6 non forzati per Karolina Pliskova. Dati che mostrano quanto nel bene e nel male nella prima frazione il gioco lo abbia fatto la campionessa in carica del Roland Garros. Karolina Pliskova ha trovato la chiave risolutiva della partita nel secondo set: maggiore profondità e continuità ai colpi durante gli scambi (abbastanza brevi, a dire il vero, viste le caratteristiche delle due giocatrici) e servizio più incisivo. La ceca ha capitalizzato anche le occasioni offerte quando Jelena Ostapenko non ha piazzato la prima e colpito duro sulle seconde tutt’altro che irresistibili. Scambio di break tra il quinto e sesto gioco (la prima a cedere è stata Jelena Ostapenko, seguita a ruota da Karolina Pliskova) e 3-3. L’equilibrio si è spezzato nell’undicesimo game: break a zero della tennista della Repubblica Ceca, per il 6-5 e servizio. Set chiuso appena dopo da Karolina Pliskova, che ha restituito il 7-5. Il calo di Jelena Ostapenko si è visto tutto nella terza e decisiva frazione. Meno reattiva e precisa, la tennista di Riga ha avuto serie difficoltà nella gestione dei turni di servizio, specie quando la prima ha latitato. Con la seconda, Jelena Ostapenko ha raccolto le briciole. Sotto 2-1, con break agguantato dalla ceca nel terzo game, la lettone è riuscita ad ottenere immediatamente un provvidenziale controbreak. Il pareggio è durato ben poco: nel quinto gioco Karolina Pliskova nuovamente avanti di un break. In punteggio 3-2 e servizio. La ceca ha amministrato il vantaggio fino al 6-4 che ha decretato l’eliminazione di Jelena Ostapenko.

KONTAVEIT IN QUASI TRE ORE SU PAVLYUCHENKOVA – Anett Kontaveit ha avuto la meglio su Anastasia Pavlyuchenkova al termine di una battaglia di quasi tre ore. Primo set equilibrato. L’estone avanti di un break centrato nel quinto game, recuperato dalla tennista di Samara nel decimo per il 5-5. Anastasia Pavlyuchenkova si è consegnata subito dopo, cedendo un altro turno di servizio e ha mandato Anett Kontaveit sul 6-5 e battuta. L’estone ha chiuso così il primo parziale giocato punto su punto da entrambe. A fare la differenza, in negativo per la russa, troppi gratuiti: 13, a fronte dei 10 di Anett Kontaveit, che però ha avuto un saldo positivo in rapporto ai vincenti. Anett Kontaveit ha sfruttato il limite di Anastasia Pavlyuchenkova sugli spostamenti laterali. La russa è stata costretta a correre da una parte all’altra del campo e più lo scambio si è allungato, più la Kontaveit ne è uscita vincitrice. La numero 27 Wta ha comunque resistito e portato a casa il secondo set al tie-break. Un parziale che sembrava stregato per la russa, che aveva avuto e fallito due opportunità per il 5-2 e sul 5-4 si è vista annullare due set point. Anastasia Pavlyuchenkova ce l’ha fatta nel jeu décisif, alla terza occasione (il quinto set point complessivo). Nel terzo set il rendimento di entrambe è stato decisamente superiore in risposta. Non a caso ci sono stati 7 break su 10 giochi disputati. Anett Kontaveit per tre volte in vantaggio di un break si è fatta raggiungere dalla russa che è stata ottima in ribattuta quanto deficitaria in battuta e in uscita dal servizio. Un generosissima Pavlyuchenkova nel nono game fiume andato ben oltre i 10 minuti ha cancellato due match point e alla quinta occasione è riuscita nell’utimo break. 5-4 per Anett Kontaveit e servizio Pavlyuchenkova. Inutile dire che la russa ha concesso il quarto break consecutivo. Quello che ha permesso all’estone di conquistare la semifinale.

Risultati:

[5] K. Pliskova b [4] J. Ostapenko 5-7 7-5 6-4

A. Kontaveit b A. Pavlyuchenkova 7-5 6-7 (6) 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy