Wta Sydney, finale: il ritorno di Angelique Kerber

Wta Sydney, finale: il ritorno di Angelique Kerber

Angelique Kerber batte in due set Ashleigh Barty e si aggiudica l’undicesimo torneo in carriera. Affermazione netta che vale il ritorno della tedesca in top 20: lunedì Angelique Kerber sarà sedicesima in classifica e una delle protagoniste più attese degli Australian Open.

Commenta per primo!
Australian Open Kerber

Angelique Kerber ha sconfitto in finale Ashleigh Barty e con il Wta Premier di Sydney, per la tennista tedesca arriva l’undicesimo titolo in carriera. Il primo dopo la vittoria agli Us Open 2016. La ex numero 1, dopo una breve fase di studio, ha innalzato i ritmi e non ha lasciato scampo all’avversaria, sfruttando cinicamente ogni opportunità. Ora è una tra le giocatrici più attese agli Australian Open.

PRIMO SET – Angelique Kerber ha vinto il primo set sfiancando Ashleigh Barty. Nonostante le 4 palle break salvate dalla tedesca (2 nel secondo game e 2 nel quarto), la ex numero 1 ha prima resistito alle variazioni al servizio e ai rovesci in back della Barty, poi improvvisamente cambiato marcia. E’ stata Ashleigh Barty a non reggere i ritmi forsennati dettati dalla giocatrice di Brema e a cedere per prima il turno di servizio con un doppio fallo. Dopo 5 giochi la tedesca aveva già firmato l’allungo: 3-2 con break di vantaggio. Angelique Kerber amministra, piazzando in campo l’81% di prime (e ottenendo quasi sempre il punto) e chiude 6-4 dopo 37 minuti di gioco. Per Ashleigh Barty 13 vincenti ma 18 errori gratuiti.

SECONDO SET – Un break per parte in avvio di secondo parziale (Ashleigh Barty cede per prima e Angelique Kerber restituisce immediatamente) e dall’1-1 si riparte. Angelique Kerber blinda i propri turni in battuta, tenendo sempre elevatissima la percentuale di prime. L’impressione è che la tedesca stia meditando di colpire e affondare in risposta per mettere in casssaforte il match. Accade nel settimo game, con break a zero agguantato con autorità: 4-3 Kerber che si appresta a servire. La tedesca ha innalzato un vero e proprio muro in difesa che ha costretto l’avversaria a giocare sempre un colpo in più e, alla fine, a sbagliare. Con il 75% di prime in campo, Angelique Kerber consolida ed è 5-3. La possibilità di andare in battuta per afferrare l’undicesimo titolo in carriera è garantita. Il momento arriva dopo un’ora e nove minuti di gioco. Tre errori di Ashleigh Barty valgono altrettanti championship point. Angelique Kerber chiude con un dritto vincente e un urlo liberatorio che dice tutto: la giocatrice cinica e affamata di vittorie è tornata.

Risultato:

A. Kerber b A. Barty 6-4 6-4

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy