Wta Wuhan, l’analisi del tabellone

Wta Wuhan, l’analisi del tabellone

Al via il tabellone del Premier 5 di Wuhan, con le giocatrici più importanti del mondo ai nastri di partenza. Per l’italia presente Roberta Vinci, che esordirà contro l’americana McHale

di Antonio Spanò

Nella mattinata italiana avrà inizio il Dongfeng motor Wuhan Open, wta premier cinese da 2.666.000 $ di montepremi. Da torneo prestigioso quale è, vedrà ai nastri di partenza le migliori tenniste del circuito. Proviamo ad analizzare il percorso di quelle che, alla vigilia, sembrano essere le più accreditate per la conquista del titolo.

PARTE ALTA – Testa di serie numero uno è Garbine Muguruza, attuale detentrice della prima posizione del ranking. Dopo aver usufruito di un bye all’esordio, al secondo turno potrebbe vedersela con la connazionale Carla Suarez Navarro, fino ad arrivare ad un probabile quarto, dove potrebbe affrontare la testa di serie numero sei Jelena Ostapenko, sua succeditrice nell’albo d’oro dello slam parigino. Particolare attenzione a Petra Kvitova, campionessa uscente e due volte vincitrice del torneo, che pochi mesi fa l’ha battuta in due set nello slam americano. Se incappa la settimana giusta, le chances per Garbine di aggiudicarsi il titolo sono molto elevate. Nella stessa semifinale della spagnola si trova Karolina Pliskova. La ceca, testa di serie numero 3, da poco separatasi dal suo ultimo allenatore David Kotyza, si presenta a questo appuntamento senza una guida tecnica ufficiale. Al secondo turno attende la vincente del match Zhang-Vekic. Nel suo quarto di tabellone, poi, ci sono Radwanska, Konta e soprattutto Sloane Stephens, la tennista americana che ha trionfato nell’ultima edizione dello slam di casa, mostrando un gioco davvero brillante. Alla luce degli ultimi risultati, forse punteremmo qualcosa in più sulla tennista a stelle e strisce piuttosto che su Karolina. Staremo a vedere.

garbine-muguruza-bio-pic

PARTE BASSA – L’estremità inferiore del draw è presidiata da Simona Halep, testa di serie numero 2. La due volte vice campionessa del Roland Garros, malgrado non stia vivendo un periodo tennistico particolarmente esaltante, dovrebbe avere non molti problemi ad agguantare i quarti (Sevastova permettendo), dove eventualmente incrocerebbe la racchetta con la slovacca Dominika Cibulkova o con Angelique Kerber, testa di serie numero dodici, che ha ben figurato nel torneo di Tokyo. Dalla sua parte di tabellone ci sono anche le teste di serie Kuznetsova, Wozniacki, Keys e Vesnina, tutte probabili rivali in un’eventuale semifinale.

SPERANZA ITALICA – Unica italiana in gara è Roberta Vinci. La tarantina, che si trova nella stessa legge di tabellone della rumena, dopo un abbordabilissimo primo turno contro Christina Mchale, potrebbe avere la sua gatta da pelare già nel secondo match, dove dall’altra parte della rete potrebbe esserci l’irriducibile Kerber.

Tra le assenti più illustri di questa tappa asiatica ritroviamo Maria Sharapova, attesa negli impegni di Tianjin e Pechino, la numero tre del mondo Elina Svitolina e la fresca semifinalista dell’ultimo Us Open, Venus Williams. Tutto è pronto. Speriamo che questa settima possa regalarci un gran tennis.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy