Wta Wuhan, Roberta Vinci non si ferma più: batte Pliskova e vola in semifinale. Ok Muguruza

Wta Wuhan, Roberta Vinci non si ferma più: batte Pliskova e vola in semifinale. Ok Muguruza

Dopo Kvitova, Roberta Vinci batte in due set anche Karolina Pliskova e vola in semifinale nel torneo cinese, dove affronterà Venus Williams o Johanna Konta. L’azzurra è virtualmente n. 15 al mondo, n. 13 nella Race. Tutto facile per Garbine Muguruza, che liquida con un doppio 6-2 la Schmiedlova.

A poche settimane dall’epica finale raggiunta agli Us Open, le interviste, il carico di emozioni e la gloria che ne sono seguiti, ben pochi probabilmente si sarebbero aspettati un altro grandissimo risultato di Roberta Vinci al ritorno sui campi da gioco. Sì, perché meno di un mese fa la tarantina era n. 47 del mondo e una stagione negativa alle spalle: ora Vinci è virtualmente n. 15 al mondo, n. 13 nella race, e conquista per la prima volta in carriera la semifinale nel Premier 5 di Wuhan, Cina. 

Dopo aver battuto ieri la n. 4 del mondo Petra Kvitova, oggi la tarantina ha sconfitto un’altra forte ceca, Karolina Pliskova, n. 12 al mondo e in piena corsa verso le Wta Finals di Singapore, con il punteggio di 7-6(2) 6-3 in un’ora e 19 minuti. Vinci oggi ha offerto una prestazione solidissima e brillante, da vera campionessa, riuscendo a reggere perfettamente gli scambi con la potente ceca, dotata del secondo miglior servizio del circuito Wta per rendimento – dopo Serena Williams. Roberta, in forma come non mai, non solo è stata perfetta in difesa, bravissima a recuperare in back i colpi piatti e angolati della tennista di Louny, ma è stata anche efficace alla battuta e bravissima ad attaccare con il dritto o a rete con pregevolissime volée, appena se ne presentava l’occasione. Il back di Roberta, che è sempre stato sì punto di forza, ma anche di vulnerabilità per gli attacchi delle avversarie, ormai da tempo è diventato più efficace, preciso e talvolta aggressivo, come nel caso degli splendidi lungolinea con cui ha messo in seria difficoltà la 23enne ceca.

Al prossimo turno Roberta affronterà la vincente tra Venus Williams e la sorpresa britannica Johanna Konta, che ieri ha battuto la n. 2 del mondo rumena Simona Halep.

LA CRONACA – Il primo set è molto equilibrato e lottato, con moltissimi splendidi punti da parte di entrambe le giocatrici. Roberta è la prima a passare avanti, breakkando nel terzo gioco alla prima occasione; la Pliskova però non ci sta e nel lungo sesto game tira tutto per recuperare lo svantaggio: Roberta è semplicemente magistrale nell’annullare tre palle del contro-break ai vantaggi, ma nulla può nella quarta. Sul 3 pari Vinci si procura 3 palle per strappare di nuovo il servizio, ma la ceca rimonta da 0-40 e tiene il servizio. Si vola così al tie-break, letteralmente dominato da una Roberta più solida e calma, che si aggiudica il parziale con un netto 7-2.

Il secondo set è tutto in discesa per l’azzurra: una Roberta scatenata sfrutta lo spaesamento della Pliskova e sale 3 a 0, con un break di vantaggio. Da quel momento Pliskova gioca benissimo i turni di battuta, ma Roberta non è da meno e chiude 6 a 3.

Nel secondo match di giornata, avanti anche la giovane iberica Garbine Muguruza. La tennista nata a Bogotà dopo la finale raggiunta a Wimbledon e persa contro Serena Williams non aveva più saputo ripetere risultati importanti, almeno fino ad oggi: la spagnola ha spazzato via la tennista slovacca Anna Karolina Schmiedlova, esecutrice di Caroline Wozniacki, con un doppio 6-2 in meno di un’ora e 15 minuti. Al prossimo turno sfiderà la vincente tra Coco Vandeweghe e Angelique Kerber.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy