Wta Zhuhai: ok Sabalenka e Mertens, Kasatkina vince al terzo contro la Wang

Wta Zhuhai: ok Sabalenka e Mertens, Kasatkina vince al terzo contro la Wang

Prima giornata di incontri nel “Masterino” di fine anno, il Wta Elite Trophy di Zhuhai, con le prime partite del Gruppo A, B e C. La bielorussa si impone contro l’australiana Barty, Mertens lascia quattro game alla Kontaveit.

di Michele Alinovi, @MicheleAlinovi1

È iniziato oggi il Wta Elite Trophy di Zhuhai (Cina, cemento, $2.349.363), ultimo grande appuntamento del circuito Wta, che riunisce in quattro gruppi le 12 giocatrici meglio classificate nel ranking dopo le partecipanti (dalla nona alla 19esima posizione) più una wild card, concessa quest’anno alla tennista di casa Shuai Zhang.

Protagonista di giornata è la bielorussa Aryna Sabalenka, che dopo essere stata a un passo dalla qualificazione alle Wta Finals, detta legge contro l’australiana Ashleigh Barty, superandola con un doppio 6-4 in un’ora e 26 minuti. Aggressiva e sicura, strappa il primo gioco dell’incontro a 30, che gli basta per chiudere un equilibrato primo set, nel quale è brava ad annullare l’unica e pericolosa palla del contro-break a favore di Barty nel quarto game. Nel secondo set, come spesso accade, la 20enne di Minsk perde concentrazione e commette diversi errori: salva una palla break nel secondo gioco e tiene il servizio, ma sul 2 a 1 per l’australiana cede la battuta ai vantaggi. Sabalenka è però brava a riprendere lucidità e piazzare l’immediato contro-break nel quinto game, sempre ai vantaggi. Dopo aver tenuto il servizio annullando un’altra palla break, è lei a strappare il servizio a 30 e salire 4 a 3. La vincitrice di New Haven e Wuhan è tornata a ridurre il numero dei suoi errori, che uniti al maggior peso di palla e ai suoi colpi devastanti, non hanno lasciato più alcuna chance all’australiana. La numero 12 al mondo passa così al comando del Gruppo C, chiamato “Orchid”, insieme a Ashleigh Barty e Caroline Garcia, che esordirà dopodomani.

Nel gruppo D, “Rose”, successo senza storia della belga Elise Mertens, 22 anni e n. 13, che batte la n. 20 estone Anett Kontaveit, con il punteggio di 6-3 6-1 in un’ora e 7 minuti. Mertens si piazza così al primo posto del suo gruppo, davanti a Kontaveit e a Julia Goerges, che domani sfiderà proprio l’estone in un match già decisivo, visto che passano direttamente in semifinale solo le prime di ogni girone.

L’ultimo match di giornata, quello più combattuto, è vinto dalla russa Daria Kasatkina, che supera la cinese Wang Qiang, rivelazione della seconda parte della stagione, con il punteggio di 6-1 2-6 7-5 in quasi due ore. Più lucida la n. 10 del mondo, quarto-finalista al Roland Garros e a Wimbledon 2018, che dopo un avvio perfetto, nel folle terzo parziale è brava ad arginare la forte cinese tenendo il servizio dopo ben 9 break consecutivi. Kasatkina vola in testa al gruppo A, “Azalea”, che comprende anche Wang e Madison Keys.

Wta Elite Trophy Zhuhai (Cina, cemento, $2.349.363): 

A. Sabalenka b. A. Barty – 6-4 6-4
E. Mertens b. A. Kontaveit 6-3 6-1
D. Kasatkina b. Q. Wang 6-1 2-6 7-5

Gironi:

Gruppo A (Azalea):

D. Kasatkina – 1 vittoria
M. Keys 
Q. Wang – 1 sconfitta 

Gruppo B (Camelia):

A. Sevastova
G. Muguruza 
(wc) S. Zhang 

Gruppo C (Orchid):

A. Sabalenka – 1 vittoria
C. Garcia 
A. Barty – 1 sconfitta

Gruppo D (Rose):

E. Mertens – 1 vittoria
J. Goerges 
A. Kontaveit – 1 sconfitta

Programma incontri mercoledì 31 ottobre:

M. Buzarnescu/A. Rosolska vs S. Aoyama/L. Marozava

J. Goerges vs A. Kontaveit
D. Kasatkina vs M. Keys 
G. Muguruza vs S. Zhang 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy