Buon compleanno a Katarina Srebotnik

Buon compleanno a Katarina Srebotnik

Nasceva trentacinque anni fa a Slovenj Gradec, in territorio sloveno, quando lo Stato che confina a ovest con il Friuli Venezia Giulia erano ancora sotto la Iugoslavia, la fortissima doppista Katarina Srebotnik. La tennista balcanica, attualmente numero 17 del ranking di doppio della Wta, è stata numero 1 della specialità nel luglio del 2011 e conta in bacheca, tra singolo, doppio e doppio misto, ben quarantacinque titoli.

Compie oggi trentacinque anni Katarina Srebotnik. La tennista slovena, diventata pro dalla metà dell’ultimo decennio dello scorso secolo, si è divisa per molti anni tra il doppio e il singolo (in cui ha vinto anche quattro titoli) prima di decidere di dedicarsi nel 2010 alla carriera di doppista.

Fu una scelta azzeccatissima, poiché l’esperienza si è rivelata fin dagli inizi molto fruttuosa. In coppia con la ceca Kveta Peschke è stata dal 2010 al 2014, insieme alla coppia azzurra formata da Sara Errani e Roberta Vinci, il duo più forte dell’intero panorama tennistico femminile. La coppia ceco-slovena ha messo le mani su ben dieci prestigiosi titoli Wta, partendo dai primi due a Indian Wells e New Haven nel 2010, e concludendo con il decimo e ultimo agli Internazionali d’Italia del 2014, quando piegarono in finale Errani-Vinci, approfittando del ritiro dopo soli quattro game della bolognese, che lasciò per un infortunio al fianco, riportato nella finale di singolo persa contro Serena Williams soltanto qualche ora prima.

wimbledon-women-doubles

Il trionfo più importante conquistato in carriera dalla Srebotnik è senza dubbio quello ottenuto con la Peschke a Wimbledon nel 2011, battendo nella finalissima Slam Sabine Lisicki e Samantha Stosur. Questa vittoria valse alla tennista slovena l’ascesa al primo gradino delle classifiche del doppio. Grandi soddisfazioni per la balcanica anche nel doppio misto con ben cinque titoli in tornei del Grande Slam conquistati – tre Roland Garros con Piet Norval e, due volte, con Nenad Zimonjic, uno US Open con Bob Bryan e un Australian Open con Daniel Nestor. Con la fine del 2014 la Srebotnik e la Peschke hanno deciso di dividere le loro strade, perciò Kata, si è guardata intorno, trovando nella francese Caroline Garcia un’altra valida compagna. Le due hanno dimostrato subito un grande affiatamento, raggiungendo una finale nel primo torneo giocato assieme, a Brisbane nel gennaio 2015 – nell’ultimo atto persero contro quelle che sono diventate le cannibali della specialità Sania Mirza e Martina Hingis. Sciolto il sodalizio con la Garcia, dopo aver vinto insieme l’ultimo torneo sull’erba di Eastbourne, la Srebotnik in questo inizio stagione ha tentato di comporre una nuova vincente coppia, prima con la Goerges, poi con la Babos e ora con la Keplac, non raccogliendo, però, finora grandi risultati.
Work in progress, dunque, per la lottatrice slovena che, alla non certo tenera età di trentacinque anni, vuole certamente aggiungere qualche altra coppa alle 36 del doppio finora conquistate.

Ai grandi numeri di Katarina Srebotnik nel doppio e doppio misto, vanno aggiunti altri record: la slovena, insieme a Mirjana Lucic-Baroni, è l’unica tennista ad aver vinto i primi due tornei Wta di singolo e doppio a cui ha preso parte – Estoril nel 1999 e Makarska nel 1998 in coppia con la connazionale Krizan. Inoltre, è l’unica tennista ad aver trionfato nel primo torneo di doppio misto a cui ha partecipato, vincendo nella finale del Roland Garros ’99 sopracitata con Piet Norval.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy