Ricordando Federico Luzzi

Ricordando Federico Luzzi

Oggi Federico Luzzi avrebbe compiuto trentasette anni, i nostri auguri allo sfortunato tennista aretino.

Avrebbe compiuto trentasette anni proprio oggi se un destino subdolo e sorprendente non se lo fosse portato via quel maledetto 25 ottobre del 2008. Federico Luzzi non era un ragazzo qualunque, dice chi lo conosceva, “sono di un altro pianeta” diceva lui di se stesso e il segno profondo che la sua scomparsa ha lasciato nel mondo del tennis, ne è una dolce e dolorosa conferma.

Una carriera e una vita vissuta sempre a cento allora, senza mai fermarsi, tra episodi poco piacevoli (come la squalifica per le scommesse e la scazzottata con Koellerer), ma anche la vittoria dopo cinque ore in coppa Davis nel 2001 e la fantastica cavalcata fino agli ottavi al foro italico, quando appena ragazzino, mandò in delirio il pubblico romano.

Federico Luzzi
Federico Luzzi

Un talento che sembrava potesse portarlo nell’olimpo del tennis, distratto poi da infortuni e decisioni sbagliate. A 28 anni si ritrovò a partecipare ad un provino cinematografico, dove venne preso a recitare in un serie tv. Ma il tennis rimase il suo grande amore e lo abbracciò un’ultima volta, pochi giorni prima che una leucemia fulminante se lo portò via per sempre. Proprio durante un match si sentì male e si vide costretto a ritirasi, il ricovero in ospedale nella sua Arezzo, dove pochi giorni dopo se ne andrà per sempre, sorprendendo tutti, come amava fare in campo.

Buon compleanno Fede, ovunque tu sia.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy