Buon compleanno Samantha Stosur

Buon compleanno Samantha Stosur

Compie oggi gli anni Samantha Stosur. La tennista nata a Brisbane giunge alle trentadue primavere costellate da grandi vittorie, ma influenzate dalla discontinuità che ne ha impedito il volo in diverse occasioni. L’acme della sua carriera è rappresentato dall’inatteso trionfo agli US Open del 2011 sconfiggendo nella finalissima di New York Serena Williams.

1 Commento

Tennista dotata di una grande forza fisica e da un’invidiabile tecnica, Samantha Stosur compie oggi trentadue anni. Una tra le atlete più esperte dell’intero circuito Wta attualmente occupa la posizione numero 27 nel ranking e può vantare come miglior piazzamento il quarto posto conquistato nel febbraio 2011.

La sua lunga carriera, purtroppo, è stata segnata spesso e volentieri da quella paura di vincere, il cosiddetto ‘braccino’, che non le ha permesso di allargare la bacheca dei trofei del salotto. Mai particolarmente sugli scudi nei tornei casalinghi – agli Australian Open ha raggiunto al massimo il quarto turno nel 2006 e 2010 –, il rammarico più grande per l’australiana (ma non certo per noi italiani) risulta sicuramente la finale persa nel 2010 al Roland Garros contro la nostra Francesca Schiavone, dopo aver piegato, nei turni precedenti, ben tre ex numero 1 del mondo come Justine Henin, Serena Williams e Jelena Jankovic.

Probabilmente è il 2011 l’anno d’oro della sua carriera. La stagione iniziò nel migliore dei modi con il raggiungimento del quarto posto nel ranking, suo miglior piazzamento in classifica. Il suo best ranking fu soltanto la prima soddisfazione dell’anno; infatti, dopo qualche mese, giungerà il più grande successo della carriera della Stosur che, da numero 9 del seeding, riesce a trionfare a sorpresa in finale a Flushing Meadows, contro Serena Williams, battendo nettamente l’americana per 6-2 6-3 in una delle finali Slam più sorprendenti dell’ultimo decennio.

Samantha Stosur dopo il trionfo agli US Open
Samantha Stosur dopo il trionfo agli US Open

Nel corso delle successive stagioni si assiste a un leggero declino per la Stosur, fino ad arrivare al 2015, l’anno di rinascita. Sam conquista due successi imponendosi nei singolari di Strasburgo e Bad Gastein (il settimo e l’ottavo titolo della sua carriera) a discapito di Kristina Mladenovic e Karin Knapp. In agosto, battendo ancora la Mladenovic nel primo turno del Citi Open di Washington DC, ha tagliato il prestigioso traguardo delle 500 vittorie in tornei della Wta.

Grandi trionfi anche in doppio per la tennista aussie: specie all’inizio della carriera, la Stosur ha inanellato vittorie su vittorie, soprattutto con la statunitense Lisa Raymond, fino a raggiungere la posizione di vertice nel doppio nel febbraio 2006. In totale, nel doppio e doppio misto, sono 27 le coppe messe in bacheca, inclusi ben 5 Slam – US Open 2005 e Roland Garros 2006 con la Raymond e Australian Open 2005, Wimbledon 2008 e 2014, rispettivamente con il connazionale Scott Draper, l’americano Bob Bryan e il serbo Nenad Zimonjic.

Quest’anno, dopo aver perso, come da tradizione, al primo turno degli Open d’Australia contro Krystina Pliskova, ha raggiunto un buon quarto turno agli ultimi Indian Wells, venendo sconfitta in tre set dalla futura vincitrice del Premier Victoria Azarenka.

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. České srdce=Tenisové srdce - 10 mesi fa

    Auguri Samantha!

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy