Tanti auguri a Nole!

Tanti auguri a Nole!

Novak Djokovic compie oggi 28 anni. Il serbo, sempre più numero 1, sta attraversando l’apice della sua carriera, e sembra lanciato per ottenere ancora più successi nei prossimi anni. In un tennis sempre più fisico e mentale, Nole è il prototipo perfetto del tennista moderno: non ha punti deboli, ha fondamentali da fondo campo devastanti, un grande servizio, una grandissima intelligenza tattica e una preparazione atletica impressionante. E’noto per la sua elasticità, e i suoi recuperi in spaccata fuori dal normale. Anche sotto rete e nel tocco è migliorato molto, e per questo non può che ringraziare Boris Becker, che lo allena da più di un anno.
Compleanno Nole
Ma Djokovic non è solo una perfetta macchina da tennis, è molto di più. Fuori dal campo è una persona bellissima, molto alla mano, spontanea e sempre spiritosa. Anche dal lato “umano” è davvero grandissimo, viste le sue opere di beneficenza. Ciò che colpisce di lui, almeno personalmente, è la sua “doppia personalità”: fuori dal campo  è, appunto, una persona divertente, scherzosa e spiritosa. Quando calca un campo da tennis, però, cambia completamente. In campo è un atleta straordinario, con una determinazione, una concentrazione e un perfezionismo fuori dal comune. La sua determinazione, però, non è casuale. Nole infatti ha attraversato un’infanzia difficile, in cui ha dovuto sviluppare la sua passione per questo sport sotto le bombe che cadevano sulla sua Serbia. La guerra, un’esperienza sicuramente terribile,  ha però permesso a Novak di maturare molto presto, quando era un bambino. Grazie alla sua ambizione, e all’aiuto indispensabile della famiglia, che si è sacrificata non poco per il figlio, Nole è riuscito a fare il suo ingresso nel tennis che conta.
novak-za-chetiri-meseci-zaraboti-5.289.777-dolari-255224
E senza quella inossidabile convinzione non avrebbe mai potuto superare quel muro apparentemente invalicabile, ovvero il duopolio Federer-Nadal. Mentre le due leggende si sfidavano nei palcoscenici più importanti, il “Djoker” vinceve i suoi primi titoli, nel circuito minore. I suoi incredibili sforzi, hanno poi prodotto i primi risultati: nel 2008 infatti il serbo vince il suo primo slam agli Australian Open. Quando tutti erano pronti per vederlo arrivare al vertice della classifica, si è presentato un nuovo terribile avversario, che ha complicato non poco le cose a Novak, fino a portarlo ad un passo dal ritiro. Questo ostacolo, ancora più grande di Federer e Nadal, era proprio il fisico che oggi lo contraddistingue. Quello che adesso è per lui un punto di forza, era diventato il peggior male per Nole. In ogni match, infatti, Djokovic perdeva le forze, aveva attacchi di asma, e il più delle volte era costretto a ritirarsi, subendo a volte anche le prese in giro dei suoi colleghi (Andy Roddick, per esempio). Nole compleanno 2 Nel 2010, però, è arrivata la svolta decisiva: grazie ad un dottore, che lo ha visto per caso in televisione, ha scoperto la causa dei suoi problemi: il glutine. Appresa questa notizia, Djoko non ha esitato a modificare la sua dieta, eliminando tutto ciò che poteva impedirgli di giocare al meglio. Grazie al suo nuvo regime alimentare, che racconta nel suo libro “Il punto vincente”, Novak è riuscito a superare anche l’ultimo ostacolo tra sé e il numero 1 del mondo. Il 2011 infatti è stato l’anno del suo definitivo salto nell’olimpo del tennis, grazie ad una stagione impressionante, in cui ha conquistato ben 3 Slam,tra cui Wimbledon, il torneo che sognava fin da bambino, e ha definitivamente superato Federer e Nadal. Finale Wimbledon maschile Nadal-Djokovic Negli ultimi quattro anni, Nole non ha eguagliato il livello mostruoso del 2011, e ha subito diverse delusioni inaspettate. Ha perso qualche Slam di troppo, come gli ultimi Us Open, o Wimbledon 2013. Ha cercato come un matto di inserire nel suo palmarès l’ultimo tassello mancante, il Roland Garros. A fermarlo, però, è stato il più grande tennista della storia sulla terra rossa: Rafael Nadal. Ma, nonostante queste sconfitte, è a livello personale che il serbo ha ottenuto le sue più grandi vittorie. Oltre al matrimonio con la moglie Jelena, infatti, nello scorso Novembre ha avuto il suo primo figlio, Stefan. Dopo questa lieta notizia, che secondo molti avrebbe dovuto distrarlo dal tennis, Djokovic ha inanellato una serie di successi impressionanti, che ricordano molto la sua stagione nel 2011, e che è tuttora in corso. Nel 2015, infatti, Nole pare sempre più invincibile. Ha conquistato in Australia il suo ottavo Slam, ha trionfato negli ultimi quattro master 1000 giocati, e sembra sempre più numero 1. Nole australian open 2015 Le prossime due settimane saranno per lui le più importanti, poiché cercherà per l’ennesima volta di portare a Belgrado l’agognata coppia dei Moschettieri. Questo sembra davvero l’anno giusto per lui, viste il suo livello straordinario e la condizione di Rafael Nadal.  Gli auguriamo di celebrare i suoi 28 anni con questo regalo tanto atteso. Tanti auguri Nole, e ricorda: il limite è il cielo.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy