Coppa Davis: cuore Italia non basta. Berlocq e Mayer portano a casa il punto, è 2-1

Coppa Davis: cuore Italia non basta. Berlocq e Mayer portano a casa il punto, è 2-1

Si dimezza il vantaggio nei confronti dell’Argentina, che fa suo il match di doppio. A nulla vale il tentativo disperato di rimonta da parte della coppia Fognini-Bolelli, apparsi a tratti lontani dalla condizione che li ha visti trionfare agli Australian Open due anni fa.

Si chiude con la sconfitta amara dell’Italia il doppio al cardiopalma, che ha visto gli azzurri protagonisti a Buenos Aires. La coppia designata, Fognini-Bolelli, vincitori anche di uno Slam in doppio ormai due anni or sono, non sono riusciti ad avere la meglio sul duo argentino formato da Berlocq e Mayer. Rammarico per le occasioni avute (un match point nel quinto set), dopo che il match si era messo a dir poco male.

LA PARTITA – Match che parte subito in salita per la coppia azzurra, che in appena un’ora e mezza si ritrova sotto di due set. Tanti gli errori, spesso gratuiti, degli italiani a fondo campo, di cui giustamente approfitta la compagine albiceleste. Fognini e Bolelli dimezzano lo svantaggio nel terzo set, quando nel nono gioco riescono a capitalizzare la terza palla break consecutiva e poi a servire con successo per portare a casa il parziale. Nel quarto set riescono a pareggiare finalmente i conti, brekkando sia in apertura che nel quinto gioco e rimandando tutto al quinto e decisivo parziale. Stavolta la falsa partenza è degli azzurri, che vanno sotto 2-0, prima di recuperare nello score e giocarsela alla pari un turno di servizio dopo l’altro. Sul finale di set altre emozioni: sopra 30-0, con Fognini al servizio, la coppia italiana si ritrova a fronteggiare un match point, prontamente annullato. Nel tie-break, subito minibreak per l’Argentina, bissato poco dopo da un doppio fallo di Fognini. Sotto 6-2, la coppia italiana annulla quattro match-point consecutivi fino a riequilibrare il punteggio e a portarsi addirittura a match point, con Fognini al servizio. Una sfortunata stecca non fa gioire gli italiani, che poco dopo si ritrovano a fronteggiare il quinto match point. Stavolta c’è poco da fare per gli azzurri, che non riescono ad arginare il gran diritto incrociato in uscita dal servizio di Mayer. Tutto rimandato ai singolari di domani, che potrebbero (speriamo di no) ribaltare l’esito della prima giornata, anche se i valori tecnici in campo vedono ancora gli azzurri come favoriti

Mayer/Berlocq b. Fognini/Bolelli 6-3 6-3 4-6 2-6 7-6(7)

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy