Coppa Davis, finale: la Francia fatica ma batte il Belgio. Punteggio sul 2-1

Coppa Davis, finale: la Francia fatica ma batte il Belgio. Punteggio sul 2-1

In un emozionantissimo doppio, la coppia Gasquet-Herbert ha battuto Bemelmans e De Loore conquistando un punto importantissimo. Domani toccherà a Goffin tenere in vita la propria Nazione.

In un Pierre Mauroy gremito è andato oggi in scena l’incontro di doppio della finale di Coppa Davis tra Francia e Belgio. Poco dopo le 14 sono scesi in campo da una parte Herbert e Gasquet, totalmente di bianco vestiti, mentre dall’altra Bemelmans e De Loore, con pantaloncini neri e maglietta rossa. Il punteggio tra le due compagini era prima di oggi in equilibrio sull’1-1.

IL PRIMO SET è stato totalmente a senso unico. Herbert e Gasquet non hanno strafatto ma si sono limitati a giocare la loro partita, anche perché dall’altra parte il Belgio, totalmente fuori dal match, ha sbagliato diverse volèe che hanno consentito ai transalpini di chiudere in meno di mezz’ora, sul punteggio di 6-1. La Francia, quindi, si è portata 1-0 nel computo dei set, complice anche un Bemelmans, come abbiamo scritto, davvero troppo falloso.

IL SECONDO PARZIALE è stato invece molto entusiasmante e combattuto. I giocatori belgi hanno trovato il loro tennis e sono riusciti a passare in vantaggio di un break nel quarto gioco, portandosi sul punteggio di 3-1. Non si è fatta attendere, comunque, la risposta dalla Francia, spinta dagli spettatori in delirio: il game successivo ha decretato il contro-break anche a causa di Bemelmans, che ha commesso due doppi falli da sinistra e qualche gratuito di troppo consentendo ai transalpini di far tornare quasi in equilibrio la partita. Quasi, appunto. La scossa del contro-break ha risvegliato gli animi dei giocatori capitanati da Van Herck, che nel sesto gioco hanno a loro volta strappato nuovamente il servizio agli uomini di Noah: a quel punto, la situazione di punteggio è stata di 4-2 e poi 5-2, grazie al mantenimento del successivo turno di battuta. Il secondo set si è quindi concluso 6-3 in favore dei “rossoneri”, con un Bemelmans in netta crescita e un De Loore, comunque, non troppo centrato.

LA TERZA FRAZIONE si è aperta con il Belgio in piena fiducia dei propri mezzi: nei primi sette games gli ospiti si sono guadagnati ben sette break point, tutti annullati da aces o comunque con l’aiuto della prima di servizio della Francia (in particolare di Herbert). Nella settima, però, De Loore ha optato per la giocata “sporca” ed ha tirato la riposta addosso a Pierre-Hugues, che non ha fatto in tempo a spostarsi. Servizio strappato, quindi, e Belgio al servizio tra i fischi che quasi hanno impedito al nativo di Bruges di lanciare la pallina. Quando i giochi sembravano poi fatti, sul punteggio di 5-4 e servizio per il Belgio, Bemelmans ha trovato un game disastroso, con tre errori gratuiti che hanno consentito ai francesi di ritrovare la parità, accolta dal pubblico e da Noah con un ruggito di liberazione. Quel decimo game ha scosso e frustrato non poco la coppia belga, che giunta al tue-break è riuscita a infilare solamente due punti ed ha consentito quindi alla Francia di andare in vantaggio 2-1 nei set. Gasquet, negli ultimi punti, è stato davvero “on fire”, sbagliando pochissimo e mettendo a segno dei colpi incredibili.

IL QUARTO SET è iniziato con il pubblico di fede transalpina che ha intonato la “Marsigliese”, e con il morale della squadra ospite sotto terra. Comunque, il Belgio è riuscito a mantenere piuttosto agevolmente i primi tre turni di battuta del set, ed ha anche infilato grazie a Bemelmans due punti sul servizio francese (senza avere in ogni caso possibilità di break) che hanno fatto ben sperare i tifosi di Goffin e colleghi giunti a Lille. Sul 3-2, poi, un doppio fallo sanguinosissimo di Herbert ha consentito ai belgi di andare sul 15-40: le palle break sono state annullate (ci sono voluti anche due turni di vantaggi) e il Belgio, a quel punto, è sembrato scoraggiato dalle occasioni perse e la situazione si è completamente ribaltata. Nel gioco successivo sono state ben tre le palle per strappare il servizio in favore dei giocatori di casa, a causa di qualche regalo di troppo di Bemelmans: annullate le prime due, è successo davvero l’impensabile. La prima di servizio e una volèe angolata hanno messo il Belgio nelle condizioni di annullare anche la terza, ma sul lob di Gasquet ecco che lo smash di Bemelmans è finito in rete. Francia che si è a questo punto trovata con la partita completamente in mano:è stato poi, come da copione un gioco da ragazzi per Herbert e Gasquet mantenere i restanti turni di servizio, e conquistare il punto del 2-1. 

Coppa Davis, Finale: 

Francia b. Belgio 6-1 3-6 7-6(2) 6-4

6 commenti

6 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Fabio Remus - 3 settimane fa

    Il risultato credo abbia deciso la Davis

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Giorgio De Togni - 3 settimane fa

    Pessimi , 4 giocatori pessimi nel giocare il doppio !

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Giuseppe Tortora - 3 settimane fa

      Herbert pessimo per il doppio? Ahahah rido

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Giorgio De Togni - 3 settimane fa

      Ridi ridi …

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    3. Gennaro Cibelli - 2 settimane fa

      Herbert è “solo” l’ex Numero 2 del mondo e Campione di Wimbledon e Flushing-Meadows

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    4. Giorgio De Togni - 2 settimane fa

      Sembrava un 3° categoria

      Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy