Coppa Davis: gli incontri del World Group

Coppa Davis: gli incontri del World Group

Scopriamo che incontri si giocheranno nella tre giorni di Coppa Davis questa settimana

Si è finalmente arrivati al tanto atteso week-end di Coppa Davis, ed è giusto scoprire chi si giocherà l’accesso ai quarti di finale.

Seguendo l’ordine del tabellone ufficiale, la prima sfida a giocarsi sarà quella tra Gran Bretagna, nazione campionessa uscente, e Giappone. Il capitano britannico Leon Smith ha deciso di convocare Andy e Jamie Murray, Daniel Evans e Dominic Inglot, mentre Minoru Ueda, mentore della squadra nipponica, si affiderà a Kei Nishikori, Taro Daniel, Yoshihito Nishioka e Yasutaka Uchiyama per sfidare la corazzata europea.

L’incontro più atteso di questa sfida sarà sicuramente quello tra i due numeri uno, ovvero Murray (Andy ovviamente) e Nishikori. Il bilancio dei precedenti tra i due e nettamente a favore dello scozzese (5-1), che ha vinto le ultime due sfide, le uniche del 2015. L’unica vittoria dell’asiatico è arrivata alle World Tour Finals del 2014, quando s’impose per 6-4 6-4.

La sfida si disputerà alla Barclaycard Arena di Birmingham.

Nishikori

 

La seconda sfida, sempre secondo il tabellone, che si disputerà questo week-end è quella tra Serbia e Kazakistan. La squadra europea si presenta in gran spolvero, ovvero con Novak Djokovic (nonostante l’infezione all’occhio che l’ha costretto al ritiro a Dubai), Viktor Troicki, Filip Krajinovic e Nenad Zimonjicla squadra asiatica ha schierato, invece, Mikhail Kukushkin, Aleksandr Nedovyesov, Andrey Golubev e Dmitry Popko.

L’unica sfida tra i due numeri uno, Djokovic e Kukushkin, risale al 2014, a Pechino, quando il serbo s’impose per 6-3 4-6 6-4. Più numerose, invece, gli incontri tra il miglior giocatore kazako e Viktor Troicki: il serbo è avanti 2-1 nei precedenti; il più recente è stata la finale del torneo di Sydney 2015 vinta dall’europeo per 6-2 6-3.

La sfida si disputerà alla Pionir Hall di Belgrado.

Novak Djokovic of Serbia hits a return to Croatia's Ivo Karlovic during their quarterfinal match at the Qatar Open tennis tournament in Doha

 

Il prossimo incontro è quello tra Polonia e Argentina. Il capitano polacco Radoslaw Szymanik ha convocato Michal Przysiezny, Hubert Hurkacz, Lukasz Kubot e Marcin Matkowski, mentre Daniel Orsanic, al comando della compagine argentina, ha deciso di schierare Leonardo Mayer, Guido Pella, Carlos Berlocq e Renzo Olivo per cercare di accedere ai quarti di finale.

La sfida tra l’attuale numero 41 del mondo, ossia Leonardo Mayer, e l’ex numero 41 del mondo, cioè Lukasz Kubot, sarà forse la più avvincente: l’unico incontro tra i due si è disputato allo U.S. Open 2012 e ha visto imporsi il sudamericano per 6-4 6-4 7-5.

La sfida si disputerà alla Ergo Arena di Gdansk, in Polonia.

mayer-600x332La prossima sfida è quella tra Francia e Canada. Yannick Noah, capitano della squadra francese, si affiderà a Jo-Wilfried Tsonga, Richard Gasquet, Gael Monfils e Gilles Simon, mentre Martin Laurendeau, mentore canadese, ha deciso che la qualificazione ai quarti di finale sarà disputata da Vasek Pospisil, Frank Dancevic, Philip Bester e Adil Shamasdin.

La sfida si prospetta abbastanza semplice per la compagine francese, visto che l’unico puro singolarista è Pospsil, ma la mancanza di un vero doppista potrebbe giocare un brutto scherzo alla squadra di Noah.

La sfida si disputerà al Vélodrome Amédée Detraux sull’isola di Guadalupe.

vasek-pospisil-richard-gasquet-tennis-rogers-cup-gasquet-vs-pospisol-850x560

 

L’incontro successivo, sempre secondo il tabellone, è quello tra Germania e Repubblica Ceca. Philipp Kohlschreiber, Alexander Zverev, Dustin Brown e Philipp Petzschner difenderanno i colori tedeschi guidati da Michael Kohlmann, mentre Tomas Berdych, Lukas Rosol, Jiri Vesely e Radek Stepanek cercheranno di portare la squadra dell’est europeo ai quarti di finale, anche grazie ai consigli del capitano Jaroslav Navratil.

Gli incontri tra i numeri uno delle due squadre è decisamente a favore di Berdych: il ceco si è infatti imposto 8 volte su 9 contro Kohlschreiber, vincendo gli ultimi 4 incontri; l’unica vittoria del tedesco risale al 2009, quando s’impose per 7-6(5) 6-7(9) 6-4 al secondo turno del Master 1000 del Canada.

La sfida si disputerà alla TUI Arena di Hannover.

tomasberdych

La prossima sfida è quella tra Australia e Stati Uniti. La squadra oceanica ha deciso di schierare Bernard Tomic, Samuel Groth, John Peers e Lleyton Hewitt, che farà anche da capitano (a causa dell’infortunio di Kyrgios); dal loro canto, gli americani hanno deciso di affidarsi a John Isner, Jack Sock e ai due gemelli Bryan (Bob e Mike).

 L’unica sfida tra i due numeri uno, Tomic esner, è stata vinta dall’americano per 6-3 6-2. Anche Sock è avanti nei precedenti contro Tomic (2-0), mentre lo stesso americano ha perso l’unica sfida contro Samuel Groth per 6-3 3-6 6-3 6-3 nel torneo di Wimbledon 2015.

La sfida si disputerà al Kooyong Lawn Tennis Club di Melbourne.

tennis-davis-cup-hewitt-lleyton-groth-sam-660x330

 

 

L’ultima sfida del tabellone sarà tra il Belgio, finalista dell’ultima edizione, e Croazia. La squadra belga si affiderà a David Goffin, Kimmer Coppejans, Ruben Bemelmans e Arthur De Greef, oltre che ai consigli di capitan Johan Van Herck per sfidare Marin Cilic, Borna Coric, Ivan Dodig e Franko Skugor, ossia la compagine croata guidata da Zelijko Krajan.

Non ci sono precedenti tra Cilic e Goffin, numeri uno delle due squadre, ma ce ne sono due tra lo stesso belga e Borna Coric: entrambi sono stati vinti dal belga.

La sfida si disputerà al Country Hall du Start-Tilman a Liegi.

goffin-600x337

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy