Coppa Davis: Goffin schianta Pouille e regala il primo punto al Belgio

Coppa Davis: Goffin schianta Pouille e regala il primo punto al Belgio

Nella finale di Coppa Davis 2017, il Belgio conquista il primo punto a discapito della Francia grazie alla schiacciante vittoria ottenuta da Goffin, che ha sconfitto in tre set Pouille.

Commenta per primo!

Grazie alla vittoria ottenuta ai danni di Lucas Pouille, David Goffin assegna il primo punto di questa finale al Belgio e porta in vantaggio la sua nazionale. Il tennista originario di Liegi, reduce dalla sconfitta in finale alle Atp Finals con Dimitrov, ha confermato il suo ottimo periodo di forma, battendo in tre set il suo avversario e risparmiando importanti energie in vista del prossimo match che lo vedrà opposto presumibilmente a Tsonga. Nell’incontro odierno, Goffin ha dominato praticamente sempre, dall’inizio alla fine, mettendo costantemente sotto pressione il francese, ma soprattutto non concedendo neppure una palla break. Un rendimento a dir poco devastante che fa ben sperare i tifosi belgi, i quali si augurano di vedere un Goffin altrettanto in forma per il singolare di domenica, in modo da conquistare un altro punto e poi sperare in Darcis o nel doppio.

David Goffin in azione
David Goffin in azione

Nel primo set, entrambi i giocatori sono partiti piuttosto a rilento, limitandosi a tenere il servizio, a sbagliare poco ed a rimettere la palla dall’altra parte della rete senza tentare troppe volte la giocata. Non a caso, nei primi 10 giochi del set non ci sono state palle break ed il parziale è proseguito abbastanza velocemente. Il punto di svolta è stato l’undicesima gioco, quando Goffin ha approfittato di un momento di sbandamento del suo avversario, il quale ha particolarmente messo in risalto la statistica che maggiormente lo ha penalizzato nella prima frazione di gioco, vale a dire la percentuale di prime palle in campo: a proposito di ciò, il belga è riuscito a strappare a 30 la battuta a Pouille ed ha chiuso il primo set 75, grazie a più costanza e più tenacia dimostrate rispetto al suo avversario, che ha sbagliato qualcosa di troppo ed è stato spesso troppo impaziente di aspettare il momento giusto per portare a casa lo scambio.

Lucas Pouille
Lucas Pouille

Nel secondo parziale, Pouille ha iniziato decisamente male e non è stato capace di invertire il trend, giocando un pessimo set ed essendo sempre e comunque in balia del gioco del suo avversario. Il belga, che ha ottenuto un break in apertura, ha espresso un buon tennis per tutta la durata del set, giocando in maniera spensierata e mettendo a referto statistiche piuttosto a senso unico, come ad esempio il 92% di punti vinti con la prima di servizio o un’ottima attitudine in risposta. Dall’altra parte, il francese ha faticato molto al servizio, raccogliendo molto poco in particolare con la seconda e, dopo aver rischiato di subire un ulteriore break nel terzo game del parziale, ha perso la battuta nel nono gioco, crollando definitivamente e spianando la strada a Goffin. 

Come già preannunciato verso la fine del secondo set, Lucas Pouille ha palesato di non averne più e nel parziale finale non c’è stata assolutamente partita, non a caso il tennista belga ha rifilato al suo avversario un perentorio 61, che avrebbe potuto essere anche un bagel, e che ha dato alla nazionale capitanata da Johan Van Herck il primo, importantissimo, punto di questa finale.

Goffin d Pouille 75 63 61

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy