Coppa Davis, Italia-Argentina 1-1: Fabio Fognini porta il punteggio in parità

Coppa Davis, Italia-Argentina 1-1: Fabio Fognini porta il punteggio in parità

Il numero 1 d’Italia non fallisce in questo delicatissimo appuntamento e batte in 3 set l’argentino Juan Monaco, pareggiando i conti dopo la sconfitta di ieri. Un’ottima prova da parte del ligure, il quale ha concesso poco e niente al suo avversario, tranne per qualche piccolo problema nel set decisivo

Commenta per primo!

Com’era accaduto 2 anni fa in Argentina, anche quest’oggi Fabio Fognini ha regolato in tre set l’argentino Juan Monaco, dominando i primi due e soffrendo un po’ di più nell’ultimo. Dopo la sconfitta di Seppi nella giornata di ieri, il 29enne ligure regala il punto della parità all’Italia e rimanda tutto al doppio decisivo.

GRAN PARTENZA – Primo set totalmente dominato dal tennista ligure, il quale con il suo rovescio ha mandato totalmente in crisi il povero argentino.Solo un game lasciato per strada dall’italiano, tra l’altro si tratta di un break nel secondo game del set. Da lì in poi un assolo di Fognini, cinque game di fila e primo set conquistato senza alcun patema. Nonostante la buona percentuale di prime palle in campo, l’argentino ha conquistato solo 3 miseri punti al servizio, 2 di questi grazie ad un paio di ace. D’altro canto, il 29enne di Sanremo è stato impeccabile, ha saputo variare bene i suoi colpi, non dando così punti di riferimento al suo avversario.

DOMINIO ITALIANO – Il secondo set è la fotocopia del primo, con un Fognini ispiratissimo con tutti i suoi colpi, rovescio sopratutto. Bravo anche in alcuni frangenti ad utilizzare la palla corta, la quale ha colto sempre di sorpresa il 32enne di Tandil. Con una discreta percentuale di prime al servizio, 58%, il ligure conquista ben il 91% di punti. Al contrario, l’argentina ha un eccellente percentuale di prime palle in campo, il 93%, però con essa conquista solo 7 punti su 14. A suon di vincenti l’italiano ha fatto suo questo secondo parziale ed ha costretto più volte il rivale all’errore.

QUALCHE SOFFERENZA  – Il terzo e decisivo set sembrava una formalità, con il tennista italiano avanti 3-1 ed in controllo totale del match, dall’altra parte invece c’era un argentino troppo scarico ed impotente di fronte alle martellate da fondo campo dell’avversario. Qualcosa però cambia, nel quinto gioco del set Monaco brekka l’italiano e ritorna prepotentemente in partita. Sotto 4-3 e servizio, il numero 36 al mondo è costretto a salvare due delicatissime palle break, ma grazie al suo servizio riesce ad annullarle perfettamente. Sul 5-5 ritorna il Fognini dei primi due set ma sopratutto ritorna a spingere con il suo diritto, trovando ottimi angoli e conquistando un break fondamentale, il quale regalerà la partita ed il punto del 1-1 all’Italia.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy