Coppa Davis: Italia-Svizzera 5-0

Coppa Davis: Italia-Svizzera 5-0

La squadra italiana, grazie alla superba vittoria sulla Svizzera, accede ai quarti dove incontrerà l’Argentina. Quest’oggi a Pesaro, il palermitano Marco Cecchinato ha siglato il penultimo punto, sconfiggendo per 6-3, 7-5 il n.317 del mondo. Poi in chiusura Lorenzi sconfigge in due set Bellier.

1 Commento

Primo set senza storia: un Cecchinato in forma strabiliante annulla Adrien Bossel. Nel primo turno di servizio, l’elvetico alla seconda palla break si trova sotto 0-2. Il mancino di Fribourg riesce a tenere la propria battuta soltanto nel quinto gioco, quando l’italiano è praticamente già scappato. Dopo 35′ il palermitano, con un servizio e dritto, conquista il primo parziale per 6-3.
Nell’apertura del secondo set le parole di Severin Luthi sembrano sortire l’effetto sperato, dato che Bossel riesce a mantenere la concentrazione dimostrandosi più solido, anche grazie ad un’alta percentuale di prime. L’azzurro rimane freddo e implacabile, conquistando sempre più campo con il suo rovescio monomane e scambi molto corti. Nel nono gioco sul 4 pari, l’italiano ha una tripla chance per rubare il servizio del rivale, però quest’ultimo non demorde, riuscendo ad allungare il match. L’appuntamento per il sigillo finale è soltanto rimandato, poiché nell’undicesimo gioco sul 5 pari, Bossel accusa in maniera evidente la pressione; concede due palle break, e alla seconda sbaglia un dritto a sventaglio che di fatti lo costringe ad alzare bandiera bianca. Nell’ultimo game Cecchinato si guadagna la standingovation del pubblico di Pesaro grazie alla striscia di 4 punti di fila che gli permettono di aggiudicarsi il match. Anche le statistiche finali certificano in modo chiaro la supremazia dell’italiano: 17 vincenti per entrambi, 6 gratuiti per il siciliano rispetto ai 15 del rivale e 0 brek point nella casella dello svizzero.

La tre giorni di Davis si è conclusa nel migliore dei modi per l’Italia, dato che Paolo Lorenzi ha battuto Antoine Bellier per 6-3, 6-2 in poco più di un’ora.

Prossimo appuntamento a luglio, dal 15 al 17, quando i nostri connazionali sfideranno la nazionale “albiceleste”.

 

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Grazia Cascio - 2 anni fa

    Marco ti voglio bene

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy