Coppa Davis: Sergi Bruguera è il nuovo capitano della Spagna

Coppa Davis: Sergi Bruguera è il nuovo capitano della Spagna

Il due volte vincitore del Roland Garros allenerà il team iberico dopo il licenziamento di Conchita Martinez: esordirà il 2 febbraio nella sfida contro la Gran Bretagna. La capitana di Fed Cup sarà invece Anabel Medina Garrigues, attuale coach di Jelena Ostapenko.

L’ex campione iberico Sergi Burguera è il nuovo capitano del team spagnolo nella Coppa Davis, dopo il criticatissimo licenziamento di Conchita Martinez. L’ex n. 3 del mondo, vincitrice del Roland Garros nel 1993 e 1994, esordirà in panchina dal 2 al 4 febbraio 2018 nel primo turno del Gruppo Mondiale fra Spagna e Gran Bretagna. Il tennista di Barcellona ha 46 anni e una lunga storia da giocatore nella competizione organizzata dall’Itf: ha infatti disputato 23 partite insieme a colleghi come Alberto Berasategui, Emilio Sánchez, Sergio Casal, Carlos Costa e Tomas Carbonell.

Bruguera è stato uno dei tennisti spagnoli più vincenti degli anni Novanta: oltre ai due French Open, ha conquistato la medaglia d’argento ai Giochi Olimpici di Atlanta nel 1996, perdendo solo in tre set contro Andre Agassi. La sua superficie preferita è ovviamente stata la terra, dove ha vinto 13 dei suoi 14 titoli in singolare (unica eccezione il titolo sul cemento nel torneo di Bordeaux 1993, dove sconfisse in finale il nostro Diego Nargiso). Come molti altri connazionali, Bruguera non si trovava bene a giocare sull’erba, tanto che decise di non partecipare a Wimbledon per molti anni (in 14 anni di attività giocò solo quattro volte, raggiungendo al massimo il quarto turno nel 1994). Negli ultimi anni si è dedicato all’allenamento: ha fondato una sua accademia, la Bruguera Tennis Academy, vicino Barcellona, e ha seguito atleti importanti, come Richard Gasquet.

Per quanto riguarda la Fed Cup, la Spagna ha nominato l’ex tennista iberica Anabel Medina Garrigues, attuale coach della lettone Jelena Ostapenko, vincitrice a sorpresa del Roland Garros 2017. La Garrigues ha avuto una più che discreta carriera da tennista, vincendo 11 titoli Wta in singolare e diventando n. 16 del mondo nel 2009. Ora per la spagnola si porrà il problema di dover conciliare l’impegno per la Federazione spagnola e quello al fianco della giovane campionessa dell’Est. Del resto, l’impegno in Fed Cup dura pochi giorni l’anno e il sodalizio con Ostapenko dovrebbe continuare, visti gli straordinari frutti che ha dato quest’anno. Medina esordirà a febbraio 2018 contro l’Italia, nel World Group II.   

Bruguera e Medina sono stati scelti battendo la concorrenza di Juan Carlos Ferrero, che ha scelto di continuare a seguire a tempo pieno Sascha Zverev, e Maria José Martinez.

Auguri Sergi, campione di Parigi

 

AMARCORD, Atlanta 1996: Agassi proclamato campione olimpico

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy