Davis Cup: il doppio va alla Gran Bretagna che si porta sul 2-1; Murray domani per la gloria

Davis Cup: il doppio va alla Gran Bretagna che si porta sul 2-1; Murray domani per la gloria

La coppia scozzese si avvicina sempre più all’agognato trofeo. Il doppio potrebbe rivelarsi decisivo ai fini della vittoria finale. Domani Andy Murray ha infatti il match point nel primo incontro contro David Goffin.

Davis Cup ultimo atto. I Murrays fanno 2-1 e mettono nei guai il Belgio di Steve Darcis e David Goffin. Risultato finale 6-4, 4-6, 6-3, 6-2, in poco meno di tre ore di gioco. Nei giorni passati avevamo parlato di calorosità del pubblico, ma alla presentazione dei due team Ghent risponde forte e chiaro. Una buona fetta di questa Coppa Davis sembrerebbe assegnata, anche se domani, altre due partite dovranno essere giocate.

I britannici aspettavano una situazione del genere dai tempi di Fred Perry, ad un passo da uno dei trofei più ambiti nel tennis. Ma veniamo alla cronaca. I primi game scorrono via rapidi, alla mezz’ora di gioco siamo sul 4-5 e servizio Belgio. Goffin piazza uno schiaffo al volo, Jamie non controlla. Il 30 pari finisce sui piedi di Darcis. Belgio usa molto e male la seconda. Da 40-30, a vantaggi con Goffin che mette sotto il nastro di niente. Set point. Andy dopo un batti e ribatti a rete si prende il 6-4.

Nel terzo game del secondo parziale, quando al servizio c’è il più grande dei fratelli, l’Inghilterra cede per la prima volta il servizio (perderà anche il set, ndr.): l’opposta espressione nei volti dei partecipanti è palese. Il binomio belga sembra aver ritrovato le forze per dare vita ad un grande match. Nel secondo game del terzo set si vede uno dei colpi più belli della serata: Goffin su 30-15 e servizio si va a prendere il punto con un rovescio in contro tempo a rete. Da qui in poi accade l’impensabile.

andy-murray-jamie-davis-cup_3353223

 

Gli inglesi sotto di un break si aggiudicano tre game di fila, tra il quarto e il sesto gioco. In questa fase si manifesta parte della superiorità dei fratelli scozzesi, che si danno man forte l’un con l’altro. La trama dell’incontro ha il suo epilogo nel quarto parziale, nonostante i padroni di casa facciano di tutto per evitare il peggio. In apertura tengono il servizio a zero. Nel game seguente il braccio di Andy non trema neanche sul 15-30; è troppo determinato per farsi sfuggire il momento. I sudditi di “Sua Maestà” si aggrappano al servizio per portare a termine il loro dovere. Le avvisaglie finali si manifestano sul punto del 30 pari nel quarto gioco: doppio fallo di Darcis e break point . Il n. 84 e 16 del mondo poi non sfruttano sette palle del controbreak, una follia, perché perderanno un altro turno di servizio. Il penultimo punto lo sigla a rete il n. 2 del mondo; il “game, set and match” viene scandito dopo l’ultima ottima prima di Jamie.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy