Hewitt: “Piqué non capisce nulla di tennis, ha comprato l’ITF e le sue idee sono ridicole”

Hewitt: “Piqué non capisce nulla di tennis, ha comprato l’ITF e le sue idee sono ridicole”

Il capitano della nazionale australiana di Coppa Davis, alla vigilia della sfida di Adelaide contro la Bosnia-Erzegovina, ha attaccato duramente il gruppo Kosmos Tennis, Gerard Piqué e l’ITF, rei di avere cancellato 119 anni di storia di tennis per un “pugno di dollari” in più.

di Fabrizio Messina
Gli australiani non sono tipi molto diplomatici, si sa. Spesso, senza mezze misure dicono quello che pensano, a costo di risultare maleducati. Il capitano della squadra australiana di Coppa Davis, Lleyton Hewitt, non è stato da meno, in quanto ha rilasciato dichiarazione di fuoco nei confronti del gruppo Kosmos Tennis, di Gerard Piqué e dell’ITF: “Piqué non sa nulla del tennis, ha comprato l’ITF e le sue idee sono ridicole.”

ANTEFATTO –  LITF lo scorso anno ha siglato una partnership ventennale da 25 miliardi di dollari con il gruppo di investimento spagnolo Kosmos Tennis (cui fa capo il calciatore del Barcellona Gerard Pique), allo scopo di rilanciare la Coppa Davis, rivedendone il formato e le modalità di partecipazione. Piquè, insieme ad altri investitori (il miliardario americano Larry Ellison e il ricco giapponese Hiroshi Mikitani),avrebbe realizzato una sorta di competizione tennistica tra nazioni sul modello della Coppa del Mondo di calcio, con il benestare del presidente dell’ ITF David Haggerty, secondo il quale, “bisognerebbe essere orgogliosi del fatto che un’azienda esterna al mondo del tennis voglia investire in esso”.

Lleyton Hewitt, of Australia, serves to Bernard Tomic, of Australia, during the second round of the U.S. Open tennis tournament, Thursday, Sept. 3, 2015, in New York. (AP Photo/Adam Hunger)
Lleyton Hewitt

Ma come è noto sono numerose le polemiche sorte intorno al nuovo formato della storica Coppa Davis:“Trovo inaccettabile che sia stato letteralmente cancellata una manifestazione che può vantare 119 anni di storia. Quando mai è accaduto che sponsor calcistici si occupino di eventi tennistici? È incredibile. Hanno raggiunto il controllo assoluto del nostro sport solo grazie al denaro. Non sono d’accordo su niente riguardo il nuovo formato della competizione”,  ha dichiarato l’ex tennista di Adelaide.

Lleyton Hewitt critica Gerard Piqué, Grupo Kosmos e Copa Davis 2019. Foto: TheAge
WORLD CUP – Il nuovo formato della Davis prevede una fase di qualificazione ad eliminazione diretta, da giocarsi in febbraio. Ed una fase finale da disputarsi in un’unica settimana, nel mese di novembre. Vi prenderanno parte 18 nazioni, di cui 12 provenienti dalle qualificazioni. Quattro, invece, saranno le semifinaliste dell’anno precedente e due le nazioni che potranno usufruire di una wild card. Il capitano della nazionale australiana di tennis a tal riguardo ha affermato,”Siamo nelle mani di un calciatore che non ha idea di cosa sia il tennis, tutto ciò mi sembra ridicolo. Immaginate se oggi mi chiedessero di modificare completamente il formato della Champions League”. Quest’anno, in occasione della prima edizione avremo in gara la Croazia, la Francia, la Spagna e gli Stati Uniti (in qualità di semifinaliste della passata edizione); La Gran Bretagna e l’Argentina beneficeranno di una wild card e le restanti verranno fuori dalle qualificazioni. In merito a questo sistema Hewitt ha aggiunto, Sono due sport totalmente diversi, non ha senso equiparare questa competizione a una coppa del mondo di calcio. Questa idea non può funzionare.” L’Australia, si ricorda, giocherà venerdì prossimo ad Adelaide contro la Bosnia-Erzegovina, in una sfida ad eliminazione diretta. Hewitt punterà sui giovani: Alex de Miñaur, John Millman, Jordan Thompson, John Peers e Alex Popyrin. Rimarranno fuori quindi, Bernard Tomic, Nick Kyrgios e Tanasi Kokkinakis, colpevoli, secondo Lleyton e non solo, di impegnarsi poco e di combinare più disastri che altro.
Hewitt-Davis-Cup

MALDIVE  Una delle motivazioni che ha spinto al cambiamento della formula della Coppa Davis, oltre alle esigenze televisive, è riferibile alla diserzione frequente operata dai più forti giocatori del circuito. Ma siamo sicuri che cambierà qualcosa con le nuove disposizioni? Secondo Lleyton assolutamente no: “Non credo che nonostante questi cambiamenti i migliori giocatori del circuito ATP vi prenderanno parte”. In un calendario sempre più affollato, la nuova Davis si colloca tra la Laver Cup  e la nuova ATP Cup, che si giocherà proprio in Australia il prossimo gennaio. “Sarò al sole delle Maldive“, ha dichiarato Alexander Zverev. Mentre Lucas Pouille ha affermato,“ero contrario al 200 per cento, e sono ancora contrario al 200 per cento”.
1280-lleyton-hewitt-of-australia_4rbneo5opt21fd28hwl9ezzg

BRAVEHEART – Per la formula al meglio dei cinque set ed in ragione della non neutralità del campo, la Davis è stata il perfetto scenario per protagonisti dai cuori impavidi, “E’ stata soppressa l’emozione di assistere a partite giocate al meglio dei cinque set e di giocare in casa la finaleQuello che mi fa maggiormente soffrire è che i giovani giocatori come De Miñaur e Popyrin non potranno vivere una delle migliori esperienze nella carriera di un giocatore di tennis,  riuscire a giocare una finale di Coppa Davis in casa, davanti il proprio pubblico”, ha conclsuso Lleyton Hewitt.

ITALDAVIS – L’Italia si giocherà in India la sua qualificazione. La nostra nazionale ha conquistato la sua unica Coppa Davis proprio in occasione di una di queste sfide epiche. Nicola Pietrangeli, vincitore come capitano a Santiago del Cile nel 1976, non è stato da meno rispetto all’australiano, nel giudicare il nuovo formato della coppa Davis: “La federazione internazionale si è svenduta perché andava a rotoli. Piqué, che gioca benissimo a pallone ma non c’entra niente col tennis, ha portato molti soldi sul tavolo e l’Itf che contava sempre meno ha ceduto. Per me la Coppa Davis è una mamma e questa riforma è una cosa scandalosa, terribile”.

 

29 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Giuseppe La Rosa - 3 mesi fa

    Per me Lleyton ha sempre ragione a prescindere <3

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Damiano Caravetta - 3 mesi fa

    Mi fa specie come Pietrangeli che è il manutengolo del mafioso Binaghi si sia dimenticato che l’Italia ha votato a favore di Kosmos

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Damiano Caravetta - 3 mesi fa

    Non capisce né di tennis né di donne visto quella tappa con cui sta

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Gloria Caviglia - 3 mesi fa

    Finalmente qualcuno che lo dice….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Alessandro Boesso - 3 mesi fa

    Che la Davis non tirasse più molto e fosse da modificare è un fatto… I big non partecipavano quasi mai ormai….tanta fatica In più e pochi soldi….Certo, così, senza più i 5 set ed il pubblico di casa si perde molto…. Servivano soldi che la ITF non aveva, per richiamare i big, e quindi l’interesse… Purtroppo, il calendario sempre più affollato lascia poco spazio per queste competizioni (se poi ci si aggiungono pure Laver Cup e pure la futura competizione dell’Atp…serviva?)..

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Mattia Merlo - 3 mesi fa

      Alessandro Boesso , vero, ma pare non partecipi comunque nessun big!

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Alessandro Boesso - 3 mesi fa

      Mattia Merlo Se non mettono soldi in palio (tanti), credo anche io che non lo faranno

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Riccardo Trocino - 3 mesi fa

    Francesco Cianfarani io comunque non ho ancora quale sia il coinvolgimento tennistico di Piqué

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Francesco Cianfarani - 3 mesi fa

      È il cofondatore e presidente di una società che ha stretto un accordo con l’ITF formando una partnership riguardante soltanto la davies. Però dietro è risaputo che ci sia il tony

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Francesca Cosimi - 3 mesi fa

    Sono d’accordo in tutto con Hewitt

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Cédric Scappaticci - 3 mesi fa

    Verissimo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Antonio Maddaloni - 3 mesi fa

    Hewitt sei un coglione
    Non ho parole

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Emanuele Lodi - 3 mesi fa

      Ha ragione invece,coglione è chi segue quel calciatore schifoso

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Claudio Grossi - 3 mesi fa

    L’ha toccata piano….

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Ha ragione questo non capisce un tubo

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Fabio Montobbio - 3 mesi fa

    Basta non partecipare e tutto finisce subito

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Emanuela Filippi - 3 mesi fa

    Concordo con hewitt

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Raffa Giannone - 3 mesi fa

    Come dimenticare Hewitt contro Coria❤❤❤…ogni game o quindici vinto …. “Fuck off” e “Go Home”

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  15. Ciccio Formaggio - 3 mesi fa

    Gente vecchia. Hanno sempre preso tanti soldi, da dovunque arrivassero. E adesso la menano con chi si è venduto a chi ha messo i soldi. E parla Pietrangeli che vinceva solo con dei paralitici. Andassero vero, al sole delle Maldive e non rompessero più i coglioni.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio Grossi - 3 mesi fa

      Ciccio Formaggio

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  16. Enrico Sciuto - 3 mesi fa

    Finalmente

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  17. Loredana Bazzoni - 3 mesi fa

    I agree with l Hewitt

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  18. Davide Berretti - 3 mesi fa

    Mitico Hewitt, non solo ha piu’ che ragione ma ha avuto il coraggio di dire pubblicamente cio’ che nessun’altro aveva osato dire.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Claudio Grossi - 3 mesi fa

      Davide Berretti Haase ha detto quasi di peggio…

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Davide Berretti - 3 mesi fa

      Claudio Grossi me lo son perso… cosa ha detto? Ha tirato in ballo mogli e fidanzate? :-)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  19. Angela Serusi - 3 mesi fa

    Non ha mica torto l ‘australiano

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  20. Fabio Fabbri - 3 mesi fa

    Ha ragione Hewitt … si vergognino tutti

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  21. Luca Dal Fitto - 3 mesi fa

    Amen

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  22. Marco Perri - 3 mesi fa

    Ma guarda te se debbo convenire con Hewitt

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy