Kafelnikov afferma “Col prize money i big del tennis giocheranno ancora la Davis”

Kafelnikov afferma “Col prize money i big del tennis giocheranno ancora la Davis”

Nella proposta del nuovo Format della coppa Davis, oltre a dei cambiamenti radicali che stravolgerebbero totalmente l’evento, sembra che siano previsti molti soldi anche per i prize money. Questo secondo l’ex n°1 russo riporterebbe i big come Federer e Djokovic a giocare per il loro paese

di Anna Lamarina, @annalamarina

L’ex numero uno del mondo  Yevgeny Kafelnikov  è stato intervistato dal magazine sportivo francese L’Equipe e ha parlato del nuovo format della coppa Davis che verrà con tutta probabilità introdotto a partire dal 2019.

UNA NUOVA FORMULA DI DAVIS – La proposta che è nata da Kosmos, prevede oltre al progetto di creare una grande finale annuale della Coppa Davis in un’unica sede, tipo “Coppa del mondo del tennis” della durata di una settimana e giocata da 18 paesi, un investimento da circa 3 miliardi di dollari per i prossimi 25 anni, che include aumenti significativi dei fondi destinati ai premi per i giocatori e ai paesi membri dell’ITF e il progetto sembra essere stato approvato all’unanimità e prenderà il via nel 2019.

MAGICAMENTE NIENTE PIU’ PROBLEMI – “Credetemi –  dice  Kafelnikov in tono provocatorio – se date ai giocatori la possibilità di guadagnare 10 milioni di dollari in una settimana giocheranno anche a dicembre, ve lo garantisco! E non sentiremo più che la stagione è troppo lunga e che i giocatori sono stanchi! Quando si possono guadagnare 2 milioni di dollari in due serate, Federer e Djokovic ci vanno”

ROGER HA DETTO CHE NON GIOCHERA’ PIU’ IN DAVIS – Il numero 1 svizzero ha affermato infatti di aver chiuso la sua carriera in Davis. “Il motivo per cui i migliori non giocano la Davis – continua Kafelnikov – è il denaro. Ai tempi nostri, e anche prima, i giocatori prendevano parte a questa competizione fantastica senza pensarci”

UNA QUESTIONE DI SOLDI – Oggi è una questione di soldi: ‘Quanto guadagno se la gioco? Quanto perdo se gioco in quelle quattro settimane per niente?’ Il denaro è una guida importante nella carriera, ma non dovrebbe influenzare la Davis. In 11 anni di carriera ho saltato solo una sfida, nel ’97 in Australia perché mi ero rotto il dito” Il tennista russo crede che questa sarà una mossa giusta solo per chi considera il denaro come qualcosa di prioritario

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy