Nuovo format per la Davis Cup 2018

Nuovo format per la Davis Cup 2018

Nel 2018 la Coppa Davis sarà giocata in un format di due giorni e in partite al meglio dei tre set

Commenta per primo!

Nel 2018 la Coppa Davis BNP Paribas sarà giocata in un format di due giorni e in partite al meglio dei tre set. Il Consiglio di Amministrazione della ITF ha votato per introdurre i test in tutte le Zone Gruppo I e II a partire dai primi turni di febbraio.

Il consiglio ha avuto l’autorità di decidere sulle prove di Coppa Davis e Fed Cup in un voto delle nazioni aderenti all’Assemblea annuale generale della ITF tenutosi ad agosto di quest’anno.

Il formato a due giorni nei Gruppi Zone I e II vedrà due singoli giocati il 1 ° giorno e il doppio sarà giocato dai due giocatori di singolo inversi del 2 ° giorno. Ciò garantirà che tutte le partite di doppi rimangano in diretta.

Il primo turno del Gruppo Zona 1 si giocherà venerdì 2 e sabato 3 febbraio, mentre i primi turni del Gruppo Zona 2 sabato 3 e domenica 4 febbraio.

Tale formula (2 giorni, al meglio dei 3 set) non si applica al World Group, che continuerà nel 2018 a svolgere turni in tre giorni e al meglio dei 5 set.

Squadre a cinque persone

Il consiglio ha anche approvato un processo per aumentare la dimensione delle squadre del gruppo mondiale e dei gruppi di zona 1 e 2 da quattro a un massimo di cinque giocatori per dare alle nazioni una maggiore flessibilità nella selezione dei gruppi.
Il caro vecchio sistema

Le seguenti modifiche al vecchio sistema saranno sperimentate nel 2018 nel Gruppo Mondiale e Gruppi Zona 1 e 2:

  • La quinta partita non sarà giocata se il quarto match è decisivo, come per l’attuale finale di Davis. (La regola attuale per altri turni afferma che la quinta partita debba essere giocata se il quarto match è decisivo con meno di quattro set.)
  • Se il punteggio è di 3-0, si giocherà solo la quarta partita, al meglio dei tre set. (Le regole attuali affermano che entrambe i match debbano essere giocati.)

Il presidente dell’ITF, David Haggerty, ha dichiarato: “Siamo determinati come mai a migliorare le nostre competizioni nazionali di squadra per i giocatori, i fan, le nazioni ospitanti, le emittenti e gli sponsor. Le nazioni hanno votato per dare al Consiglio la flessibilità ai processi di cambiamento e il consiglio ha agito in fretta per farlo nel 2018.

“Il consiglio ha ritenuto opportuno sperimentare il formato di due giorni e di tre set nei Gruppi di Zona. Se la prova si rivelerà un successo, saremo in grado di esaminare se anche dopo il 2018 dovrà essere applicato al gruppo mondiale. “

Le prove sono in aggiunta a una serie di riforme approvate nel mese di agosto che hanno lo scopo di migliorare l’esperienza di Coppa Davis e Fed Cup per giocatori, squadre e nazioni ospitanti.

Questi includono:

  • I finalisti della Coppa Davis e della Fed Cup hanno la possibilità di ospitare il loro primo turno nell’anno seguente.
  • Sono stati abbassati i requisiti per la disponibilità e praticabilità dei campi per ridurre i costi di hosting per le associazioni nazionali.
  • Gli impegni predisponenti di Davis Cup per i giocatori sono stati ridotti.

Haggerty ha aggiunto: “La nostra priorità rimane di attrarre i migliori giocatori e questi processi implicano alcune delle sfide che questi giocatori affrontano in un calendario di tennis sempre più affollato. Stiamo lavorando per sviluppare formule pro-giocatori che permettano ad essi il ​​profilo e la statura che meritano”.

L’ex campione della Coppa Davis e l’attuale membro del consiglio ITF, Mark Woodforde, ha dichiarato: “Il consiglio ITF riconosce l’importanza di adottare misure per consentire alla Davis Cup di andare avanti mantenendo i suoi elementi unici. La competizione è ricca di storia e vogliamo garantire che la prossima generazione di giocatori possa continuare a godere l’emozione di rappresentare il proprio paese davanti ai propri fan”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy