Rafael Nadal, the Spin Machine

Rafael Nadal, the Spin Machine

In occassione del ritrovato successo del campione maiorchino proponiamo il video ufficiale di poresentazione della sua Babolat Aero Pro 2016 : la micidiale SPIN Machine.

Commenta per primo!

E nove… Così come al Roland Garros il tennista di Manacor, anche, a Montecarlo agguanta il nono successo su dieci tentativi. Pauroso. Una sequenza che non lascia dubbi sul dominio di Nadal sulla terra rossa. Così come al Roland Garros. Nonostante il brutto periodo

“Quando  ero piccolo, giocavo tuti i colpi a due mani e solo dopo sono passato ad usare una sola mano. All’inizio ho fatto fatica, ma poi ho iniziato a raccogliere i frutti di questi sacrifici . Nel corso degli anni tiravo i colpi con più effetto , ” dice Rafael Nadal nel video realizzato dal suo sponsor di racchetta in cui si puó vedere l’attrezzo del maiorchino e le varie prove che sono state fatte nel corso degli ultimi mesi per trovare l’arma perfetta per il suo gioco, basato principalmente sull’imprimere molto spin alla palla.

La nuova racchetta di Rafa, che ha introdotto questo 2016 sembra molto simile alla precedente, ma grazie ai miglioramenti della tecnologia, i colpi escono con molta più potenza e molto più spin  di prima. Lo schema corde, un po ‘più aperto rispetto al passato, liftará in questo momento più che mai la palla. Inoltre, da Indian Wells, lo spagnolo ha deciso di tornare alle vecchie corde.

“Per giocare un ottimo topspin bisogna muoversi bene con le gambe ed essere ben stabilie con i piedi. Quindi è solo una questione di muovere rapidamente la mano e colpire la palla nel posto giusto,” Rafa ha spiegato nel video.”Sulla argilla, lo spin è l’arma principale per la produzione di grandi colpi senza troppi rischi. Penso che sia stata la chiave del mio successo sulla terra.” 

Spin e terra rossa, una combinazione che i rivali soffrono terribilmente.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy