Roger Federer riuscirà a superare Jimmy Connors a quota 109 titoli?

Roger Federer riuscirà a superare Jimmy Connors a quota 109 titoli?

Roger Federer riuscirà a superare Jimmy Connors a quota 109 titoli in carriera? Nulla è impossibile, ma si tratta di un’impresa tutt’altro che facile. Il campione svizzero dovrebbe giocare almeno fino al 2018, questa è la speranza di ogni appassionato di questo sport. Tuttavia non sarà di certo questo record a consacrarlo come il più grande di sempre, a ciò ci pensano da soli i 17 titoli Slam e una serie di spaventosi primati.

Non manca nulla alla splendida carriera di Roger Federer, se si vuole guardare come si dice “il pelo nell’uovo” verrebbe in mente l’oro olimpico sfiorato a Londra 2012 contro Andy Murray. Tuttavia vederlo così in forma dal punto di vista fisico e mentale, oltre ad essere un bene per questo sport, ci fa pensare che lo svizzero voglia proseguire la sua marcia e perchè no eguagliare Jimmy Connors a quota 109 allori in carriera. L’americano li ha conquistati tutti tra il 1972 e il 1989,  e se la matematica non è un’opinione a Federer, vincitore a Basilea dell’88esimo titolo in carriera, ne mancano 21. Niente è impossibile, una programmazione attenta e mirata glielo permetterebbe. 

Al momento lo svizzero è terzo: è quasi certo che superi Ivan Lendl (secondo con 94), ma arrivare Connors non è semplice, tutto dipende da alcuni fattori. Il primo, decisamente quello più importante, riguarda i restanti anni di attività di Federer. Giusto la scorsa settimana l’ex n.1 del mondo ha affermato: “Onestamente non penso a raggiungere Connors, ma mi piacerebbe giocare il più a lungo possibile, forse per inaugurare il nuovo stadio di Basilea nel 2018”. Parole da cui chiaramente si può intendere la grande motivazione di Federer nel continuare a calcare i più grandi palcoscenici del mondo, incluso il torneo di casa dove ha fatto il suo debutto nel 1998 perdendo al primo turno da Andre Agassi.

Se il 17 volte campione Slam dovesse giocare per altri tre anni, le speranze di “attaccare” il record di Connors aumenterebbero e anche di tanto. Tuttavia non sarebbe facile perchè Roger dovrebbe vincere almeno 7 titoli in una stagione, ciò non avviene dal lontano 2007. Ad influire maggiormente su tale statistica è il rendimento nel 2013, anno in cui lo svizzero tormentato dai problemi alla schiena, ha raccolto solo un alloro ad Halle.

TENNIS-ATP-CHN

In concreto cosa dovrebbe fare? Le strategie sono due; prima di tutto però onde evitare fraintendimenti è doveroso precisare che si tratta di semplici constatazioni, nei confronti di un tennista che ha fatto la storia del nostro sport, indipendentemente dal fatto se dovesse riuscire o meno a siglare il record di successi. Nella speranza di vederlo in campo per ancora molto tempo, si potrebbe pensare al torneo di Instanbul, conquistato da Federer vincendo quattro partite.

Ovviamente non si pretende affermare che lo svizzero debba giocare solo gli Atp 250, ma una mirata programmazione potrebbe aiutarlo a districarsi bene in tornei dove sono assenti i top players. Non dimentichiamoci che potrebbe saltare 3 Master 1000 per stagione. La seconda strategia riguarda l’allungamento della carriera: se Roger dovesse giocare fino al 2019, cioè fino all’età di 38 anni, potrebbe distribuire i titoli in 4 anni. Questa è la speranza di ogni amante del vero tennis, anche se purtroppo nessuno è immortale.

Del resto vincere dopo i 34 anni non è affatto facile, i più giovani si fanno avanti, diventa difficile costruire un calendario alternando tornei e periodi di pausa. Dando uno sguardo alla carriera di Connors, emerge subito questa difficoltà. Jimbo ha vinto solo 4 tornei dopo quella soglia di età: Washington e Tolosa nel 1988 e Tolosa e Tel Aviv nel 1989. Roger tuttavia potrebbe riuscirci, tutto dipenderà da quanta benzina avrà ancora e dalle motivazioni che lo spingono a scendere in campo per un piazzamento di prestigio, sia un torneo minore che un Grande Slam.

FONTE: Tennis World Usa

QUESTA LA LISTA DEI TENNISTI CON IL MAGGIOR NUMERO DI TITOLI IN BACHECA:

Jimmy Connors  – 109
Ivan Lendl – 94
Roger Federer  – 88
John McEnroe  – 77
Rafael Nadal  – 67
Bjorn Borg – 64
Pete Sampras  – 64
Guillermo Vilas  – 62
Andre Agassi  – 60
Ilie Nastase  – 58
Novak Djokovic  – 58

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy