Wta Briefing: a lezione dalla vecchia Francesca Schiavone

Wta Briefing: a lezione dalla vecchia Francesca Schiavone

Uno schiaffo di questa portata era difficile immaginarlo. In una settimana iniziata con la rinuncia da parte dell’organizzazione degli Internazionali d’Italia di omaggiarla con una wildcard per l’ultimo torneo di Roma della sua luminosa carriera, Francesca Schiavone è riuscita a dimostrare, una volta di più, il suo valore trionfando proprio da wildcard nel torneo International di Bogotá. Settimana da ricordare anche per Marketa Vondrousova che a diciassette anni vive la sua prima volta a Biel.

5 commenti

LA REPLICA DELLA SCHIAVO – È arrivata dai 2640 metri di Bogotá la risposta di Francesca Schiavone al direttivo degli Internazionali BNL d’Italia. La Leonessa ha ottenuto l’ottavo sigillo della sua carriera, una delle vittorie più piene di significato per una ragazza che sette anni fa diveniva la prima tennista italiana a trionfare in un torneo dello Slam.
La trentaseienne milanese, in barba all’annuncio del direttore degli Internazionali BNL d’Italia Sergio Palmieri, che non la omaggerà di una wildcard al prossimo (e per lei ultimo) torneo di Roma, ha centrato al Claro Open Colsanitas di Bogotá l’ottavo successo in carriera, un trionfo che, oltre a rappresentare la seicentesima vittoria in carriera, la porterà di diritto al tableau principal del Roland Garros per quello che potrebbe essere l’ultimo palcoscenico illustre della sua vita sportiva.
I limiti d’età evidenziati da Palmieri, non si sono visti sul terreno del Centro de Alto Rendimiento della capitale colombiana. L’esclusione de facto dagli Internazionali BNL d’Italia ha evidentemente caricato la veterana azzurra che nel corso del torneo ha battuto in serie tutte tenniste più giovani e di miglior classifica: da Maria Patricia Tig, passando per Dalila Jakupovic, Kiki Bertens (numero 20 del ranking e semifinalista meno di un anno fa sulla terra rossa del Roland Garros), Johanna Larsson, e concludendo gloriosamente dinanzi a Lara Arruabarrena. Cinque vittorie consecutive, cinque vittorie senza perdere neanche un set, un successo da wildcard, proprio quell’atto di doveroso ossequio negatole dall’Italia. Chissà se la Leonessa ripenserà alla decisione di ritirarsi a fine stagione.

Marketa Vondrousova, nata il 28 giugno 1999
Marketa Vondrousova, nata il 28 giugno 1999

Dai quasi 37 anni dell’inossidabile Schiavone (compirà gli anni il prossimo 23 giugno) passiamo ai 17 di Marketa Vondrousova, altra sorpresa della settimana appena conclusa. La giovanissima ceca, al suo soltanto secondo torneo nel circuito maggiore, vince il titolo del neonato Ladies Opes Biel Bienne, manifestazione nella quale, partendo dai turni di qualificazione, ha battuto tenniste del calibro delle connazionali Kristyna Pliskova e Barbora Strycova.
Facile prevedere per lei, che in questi giorni ha espresso un tennis maturo, potente e cinico, un futuro roseo. Sorrisi naturalmente pure per il team di Fed Cup della Repubblica Ceca che vede uscire dalla propria fertilissima fucina una nuova valida top player per l’avvenire.
Ed è proprio alla Fed Cup che passa ora la concentrazione degli appassionati. Nel prossimo weekend, infatti, le campionesse della Repubblica Ceca proveranno a raggiungere la sesta finale in sette anni a Wesley Chapel contro gli Stati Uniti; a giocarsi l’altro posto nell’ultimo atto saranno il team bielorusso e quello svizzero. Per le azzurre di Tathiana Garbin la gara da non fallire sarà a Barletta dove da sabato sfideranno nei playoff del World Group II Cina Taipei. Sara Errani guiderà la squadra composta dalle giovani Jasmine Paolini, Camilla Rosatello e Martina Trevisan.

5 commenti

5 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Luciano Birkmayer - 2 mesi fa

    Come al solito gli italiani hanno più fama e gloria all’estero che nel proprio paese

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Daniela Casaglia - 2 mesi fa

    Che bella soddisfazione !! Brava Francesca

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Andrea Todisco - 2 mesi fa

    Alla faccia della banda Binaghi… Vergognatevi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Massimo Rosa - 2 mesi fa

    Grazie Francesca !!!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Grande Francesca! Cuore e grinta della Leonessa! <3

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy