Mubadala World Tennis Championship 2019: Anderson e Khachanov raggiungono Nadal e Djokovic in semifinale

Mubadala World Tennis Championship 2019: Anderson e Khachanov raggiungono Nadal e Djokovic in semifinale

Nella prima giornata del torneo di esibizione, il campione in carica Kevin Anderson supera in rimonta Chung e vola in semifinale, dove troverà Rafa Nadal. Nell’altra semifinale si affronteranno invece Djokovic e Khachanov, quest’ultimo uscito vincitore dalla sfida con Thiem.

di Antonio Sepe

Eccoci, finalmente si ritorna a parlare di tennis giocato. Seppur non si tratti di un torneo ufficiale, il Mubadala World Tennis Championship 2019, torneo di esibizione che si disputa in quel di Abu Dhabi, ha regalato due match molto avvincenti che profumano di 2019 e preannunciano l’imminente stagione. In quello che è stato una sorta di antipasto, in quanto solamente domani scenderanno in campo i cosiddetti “big” – non che gli altri non lo siano ovviamente, ma bisogna pur trovare due termini diversi per definire ottimi giocatori e campioni – vale a dire Nadal e Djokovic, si sono disputati due match che hanno visto prevalere i favoriti.

Rafa Nadal, vincitore di questo torneo in quattro occasioni
Rafa Nadal, vincitore di questo torneo in quattro occasioni

Ad aprire le danze sono stati Kevin Anderson, Top 10 e finalista in carica di Wimbledon, e Hyeon Chung, giovane prospetto del tennis in ascesa, che l’anno scorso, quando gli infortuni non lo hanno frenato, è stato capace di raggiungere la semifinale agli Australian Open. Nonostante questo match apparisse alquanto chiuso alla vigilia, il tennista sudcoreano ha dimostrato che per batterlo bisogna faticare, tanto che nel primo set ha punito un distratto Anderson in totale controllo delle operazioni, annullando due set point ed imponendosi al tie-break.

I limiti del numero 25 del ranking, però, sono velocemente venuti a galla e ciò è dovuto soprattutto al giocatore sudafricano, che ha innalzato il suo livello di tennis ed ha messo in campo tutta la sua esperienza. Anderson ha infatti sopraffatto il suo giovane avversario, vincendo ogni singolo game combattuto nel secondo parziale, vale a dire tutti quelli andati almeno ai vantaggi, ed ha chiuso 6-2. Neppure nella terza frazione di gioco c’è stata storia, ma non si può certo dire che per Chung siano mancate le occasioni. Hyeon ha infatti avuto due chances per il controbreak nel secondo game, mentre nel gioco successivo non ha sfruttato una palla per l’1-2. Anderson, però, ha stroncato sul nascere qualsiasi tentativo del suo avversario, mettendo in discesa la partita e, dopo due ore e 24 minuti di gioco complessivi, conquistandosi l’accesso alla semifinale, dove troverà Rafa Nadal. Kevin-anderson-600x420

Nella seconda sfida odierna, a darsi battaglia sono stati l’austriaco Thiem ed il russo Khachanov, che si ritrovavano dopo il recente confronto di Parigi Bercy, dove Khachanov era uscito vincitore in due agevoli set. Anche in virtù di questa trionfo, era il numero 11 del Ranking Atp a partire favorito e, così come nell’unico precedente tra i due, anche quest’oggi Karen ha chiuso in due set confermando il pronostico. Due set molto diversi tra loro, ma entrambi privi di un vero e proprio dominatore tanto che l’equilibrio ha fatto da padrone dell’intero match ed i ribaltamenti di fronte sono stati alquanto frequenti.

Nel parziale d’apertura, il primo a tentare la fuga è stato Khachanov, che si è portato avanti di un break, issandosi sul 3-1. Da qui in poi, però, il russo ha subito un parziale di quattro giochi a zero in favore di Thiem, che ha avuto l’opportunità di servire per il set. Niente da fare per l’austriaco, il quale ha ceduto la battuta a zero e si è dovuto accontentare del tie-break. Anche in questo caso il servizio di Thiem ha vacillato, al contrario di quello del suo avversario, che ha retto l’urto e gli ha consentito di far suo il primo set.

Forte di un vantaggio considerevole, Khachanov ha tentato l’affondo sin dai primi giochi della seconda frazione ed è riuscito ad ottenere un break di vitale importanza. Senza mai più rischiare, infatti, Karen è riuscito ad agguantare la vittoria, chiudendo 6-3 il secondo set e spuntandola dopo un’ora e venti minuti di gioco. Nella giornata di domani se la vedrà con il numero uno al mondo, Novak Djokovic, e la mente non può che essere rimandata alla finale di Bercy, quando il russo sorprese quello che sembravano un indistruttibile Nole. L’appuntamento è domani alle 16, dopo la prima semifinale che vedrà posti Nadal e Anderson, in programma alle 14.

Mubadala World Tennis Championship 2019 – Quarti di finale

K. Anderson b. H. Chung 6-7 (4) 6-2 6-1

K. Khachanov b. D. Thiem 7-6 (3) 6-3

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy