“Andy Murray Live”, l’evento benefico voluto fortemente da Andy Murray

“Andy Murray Live”, l’evento benefico voluto fortemente da Andy Murray

Andy Murray a sostegno dell’associazione Young People’s Futures e dell’Unicef. Lo scozzese, il 21 settembre sfiderá a Glasgow Gael Monfils prima in singolare e poi in doppio insieme al fratello Jamie. Tutto il ricavato sará devoluto in beneficenza.

Si chiama “Andy Murray Live”, in caso a qualcuno venisse il dubbio sulla paternità dell’iniziativa. È l’evento tennistico di beneficenza, fortemente voluto dallo scozzese attuale numero 2 del mondo, che si terrà a Glasgow nell’arena indoor SSE Hydro, mercoledì 21 settembre. Si svilupperà con due incontri, uno di singolare tra Andy e il francese giocoliere Gael Monfils e uno di doppio che vedrà da un lato i fratelli Murray e dall’altro Monfils e l’ex tennista britannico Tim Henman.

La raccolta fondi servirà per finanziare le attività dell’associazione caritatevole scozzese “Young People’s Futures” e quelle dell’Unicef, la principale organizzazione mondiale in difesa dei bambini, di cui Murray è ambasciatore per il Regno Unito. “È sempre bello tornare a casa in Scozia e giocare a Glasgow, davanti ai miei connazionali – ha detto Andy – Per giocare a tennis sei costretto a viaggiare in continuazione e non hai mai abbastanza tempo per stare a casa quanto vorresti. Ma lo devo anche ai miei fans che mi hanno sostenuto nel corso degli anni e credo che questo sia il modo migliore per ripagarli, giocando nella SSE Hydro. Non vedo l’ora di portare annualmente a Glasgow il tennis di alto livello. Voglio rendere questo evento pià grande e migliore ogni anno”.

Lily Caprani, vice direttore esecutivo dell’Unicef, appena saputa la notizia ha ringraziato Murray: “Andy ha fornito un sostegno fondamentale all’Unicef per tanti anni e più di recente ha fatto opera di sensibilizzazione e ha raccolto fondi necessari per i bambini colpiti dal conflitto siriano attraverso la sua campagna, Andy’s Aces. Siamo molto orgogliosi che Andy sia stato nominato ambasciatore britannico Unicef e questa ultima iniziativa è un esempio del suo costante impegno per aiutare i bambini in gravi situazioni. Il denaro raccolto attraverso ‘Andy Murray Live’ ci aiuterà a fornire cibo, acqua pulita, vaccini e l’assistenza sanitaria per i bambini in situazioni di emergenza, così come l’istruzione e la protezione dalla violenza, dallo sfruttamento e dagli abusi”.

Ringraziamenti arrivati anche da Ann Lawrance, dell’associazione YPF: “Siamo grati a Andy Murray per aver scelto il nostro progetto tra i molti enti di beneficenza scozzesi. Siamo felici di essere accostati a lui. Non possiamo non ringraziare Andy abbastanza per il suo sostegno e siamo ansiosi per quello che significherà per noi questa collaborazione che potrebbe cambiare la vita per YPF e la comunità Possilpark”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy