Estrella Burgos: “A Quito mi sento come Nadal al Roland Garros”

Estrella Burgos: “A Quito mi sento come Nadal al Roland Garros”

Grande gioia per il tennista dominicano vincitore ieri del secondo titolo in carriera in quel di Quito. “Il suo torneo” visto il paragone con il Roland Garros per Nadal.

“Conosco un pó di trucchi per vincere in altura” ha dichiarato un sorridente Estrella Burgos che sta facendo la storia della Repubblica Dominicana. A 35 anni e dopo infinite stagioni passate tra i Challengers e i Futures, Victor é entrato stabilmente tra i primi 100 del mondo e si é tolto grandissime soddisfazioni, tra cui i due titoli vinti a Quito, l’ultimo proprio ieri sera.

Volere é potere (…), sono uno degli atleti piú felici del mondo. Lo scorso anno é stato il piú duro, ero molto nervoso. Qui a Quito mi sento come ‘Rafa’ (Nadal) al Roland Garros”. Estrella, imbattuto (10 vittorie su 10) nel torneo ecuadoregno, é il re dell’argilla di Quito. Proprio qui ha vinto 2 titoli Atp e un Challenger nel 2013. “Grazie a Dio che mi ha permesso di rivincere un’altra volta Quito. Quando con il mio team abbiamo deciso la programmazione, ho sempre detto, devo nuovamente rivincere Quito”.

“Desidero ringraziare il pubblico, senza i tanti appassionati non avrei potuto vincere il titolo”, ha affermato Estrella che di giorno in giorno giá dallo scorso anno ha potuto contare sul sostegno dei tifosi locali. Passione, lavoro e sacrificio possono infrangere ogni barriera. Oggi é il n.56 delle classifiche e probabilmente la persona piú felice del pianeta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy