Padel: stagione 2018 iniziata per le migliori pale del mondo

Padel: stagione 2018 iniziata per le migliori pale del mondo

Nell’impianto Olimpico di Badalona, nella splendida Barcellona, capitale catalana, si sta disputando in questi giorni il primo torneo della stagione 2018 del circuito World Padel Tour, la più importante lega al mondo che raccoglie i migliori padelisti provenienti da tutti i lati del globo, a livello maschile e femminile.

di Redazione Tennis Circus

L’Estrella Damm Catalunya Master, oltre a essere il primo torneo della stagione, è anche il primo Master dell’anno, la categoria più importante nella lega World Padel Tour (WPT), l’equivalente dello Slam nel tennis. Nella giornata di ieri si sono concluse alcune delle partite dei sedicesimi di finale del tabellone maschile, mentre oggi si stanno giocando le rimanenti oltre alle partite di sedicesimi del quadro femminile. Per i neofiti del WPT, ricordiamo che questo è il primo anno in cui le donne possono sfidarsi in un torneo di questo livello, dato che negli anni passati disputavano solo tornei di categoria Open (l’equivalente di un Master 1000 nel tennis), oltre che le Finals di fine anno (equivalente alle Finals del tennis). Tuttavia, le ragazze non disputeranno i 2 Master che si giocheranno al di là dei confini spagnoli, ma avranno un evento dedicato solo alle professioniste, il Women Open.

Il tabellone maschile dell’Estrella Damm Catalunya Master

1 

Nelle prime partite del tabellone maschile tutte le coppie maggiormente accreditate hanno passato il primo ostacolo. In particolare, ieri tutti gli occhi degli appassionati erano puntati sulla nuovissima coppia composta da Juan Martin Diaz (13 anni consecutivi al numero 1 del ranking mondiale, 12 di questi insieme all’ex compagno Fernando Belasteguin) e Francisco Navarro Compan (attuale numero 3 del mondo in coabitazione con il precedente compagno di team Daniel Sanyo Gutierrez). Il maestro e il suo allievo prediletto si sono imposti per 6-3 6-0, e, oltre alla vittoria, hanno mostrato quei colpi da giocolieri che si vedono solo nel padel, e in particolare, solo da loro due. Sicuramente la prima partita della stagione non è abbastanza per dire che tutte le attese sono state rispettate, anche perché Juan Martin, 42 anni, rientra da un infortunio che lo ha lasciato un anno fuori dal circuito, ma è sicuramente un buon inizio.

Se i due spagnoli dovessero vincere anche negli ottavi di finale, nei quarti, con ogni probabilità, dovrebbero scontrarsi con la coppia composta dalla rivelazione del 2017 Alejando Galan e dall’esperto Mati Diaz, e, qualora passassero anche questo scoglio, in semifinale potrebbero incontrare la coppia formata dall’ex compagno di team di Navarro, Sanyo Gutierrez (numero 3 della classifica mondiale) e dallo squalo (el tiburon) Maxi Sanchez. Se gli appassionati non dovessero essere soddisfatti da questi incroci, l’ipotetica finale sarebbe un evento storico, poiché vedrebbe in campo dall’altra parte della rete, la coppia formata dall’ex compagno di Juan Martin, Fernando Belasteguin detto Bela e dal Cañón di Porto Alegre, Pablo Lima, cioè la coppia numero 1 al mondo da 3 anni consecutivi (Bela da solo conta 16 anni consecutivi al numero uno del ranking, un record mai avvicinato da nessun atleta né nel padel né in altri sport).

Altra partita che si preannuncia spettacolare sarà l’ottavo di finale di giovedì mattina, diretta sul canale Youtube del WPT o sul sito http://www.worldpadeltour.com/, tra la giovane coppia Federico ChingottoJuan Tello e Juan BelluatiJuan Lebron. I vincenti, secondo pronostico, dovrebbero incontrare ai quarti la coppia formata dal giovane Franco Stupaczuck e dall’esperto Cristian Gutierrez, coppia che nel 2017 ha vinto ben 2 tornei. Altra partita spettacolare, sempre se i pronostici dovessero essere rispettati, sarebbe il quarto di finale di Venerdì, sempre in diretta streaming gratuita, tra la funambolica coppia Juan MieresMiguel Lamperti e la coppia numero uno al mondo Bela – Lima (migliore coppia 2017 con 8 tornei vinti, 14 finali disputate su 16). I vincenti di queste 2 ultime sfide dei quarti si contenderanno nella giornata di Sabato, un posto nella finale di Domenica.

Il tabellone femminile dell’Estrella Damm Catalunya Master

image003

Nel tabellone femminile, le coppie più forti al mondo scenderanno in campo negli ottavi di finale di Giovedì, avendo tutte usufruito di un bye nei sedicesimi di finale. Osservata particolare sarà la ex numero uno al mondo, Alejandra Salazar, detta anche Bandejandra, rientrante da un infortunio al ginocchio che l’ha costretta a saltare quasi interamente la stagione 2017. Alejandra ritorna a formare coppia con Marta Marrero, con la quale aveva condiviso la posizione numero uno del ranking prima dell’infortunio. Il cammino verso la finale per una delle coppie più attese non sarà priva di ostacoli già dai quarti dove potrebbero incrociare la coppia Llaguno – Amatriain, mentre in semifinale dovrebbero affrontare le vice maestre 2017, le giovani Marta Ortega e Ariana Sanchez, vincitrici anche del torneo inaugurale della stagione precedente. Le giovani spagnole, tuttavia, potrebbero dover passare prima per un ottavo insidioso contro Galan-Villalba, e poi un quarto di finale ostico contro le avversarie battute in semifinale alle Finals 2017, vale a dire la coppia composta dalla sevillana Victoria Inglesias e la granadina Teresa Navarro.

Nella parte bassa del tabellone, la semifinale da pronostico dovrebbe essere disputata tra la coppia numero 2 al mondo Jemma Triay e Lucia Sainz, vincitrici di 3 tornei consecutivi nel 2017, e le incontrastate numero 1 al mondo, vincitrici di 9 tornei lo scorso anno (con una striscia consecutiva di 30 vittorie), le gemelle atomiche Mapi e Majo Sanchez Alayeto.

Notizie dal fronte Italia

Anche il tricolore è presente nella lega di padel più quotata al mondo. In classifica abbiamo 8 uomini tra i primi 500 (Matias Nicoletti 53, Daniele Cattaneo 331, Fernando Clavario Lorenzo Rossi Tani e Simone Cremona 409, Daniele Lucchetti 455, Alessandro Cervellati e Filippo Scala 472) e 4 donne tra le prime 200 (Carlotta Casali Vannicelli 95, Francesca Romana Zacchini 162, Maria Maderna e Martina Camorani 182). Tuttavia, tra quelli citati, l’unica a rappresentare i colori azzurri in questa prima tappa del WTP 2018 è la prima italiana in classifica, Carlotta Casali Vannicelli. Nel 2017 Carlotta, che occupa la posizione di sinistra in campo, ha fatto registrare grandi progressi sfiorando in più occasioni l’accesso al tabellone principale. La 25enne nativa di Roma e la brasiliana Laura Fraile Moreno, nonostante un ottimo primo set nel primo turno delle pre-qualificazioni, non sono riuscite a passare il primo scoglio cedendo in 3 set (6-2, 1-6, 1-6). Tentativo solo rimandato al prossimo evento WPT per la nostra migliore portabandiera nel circuito WPT.

Sicuramente gli appuntamenti del World Padel Tour saranno fondamentali per la crescita dei nostri atleti in ottica mondiale, che si disputerà in Uruguay dal 28 Ottobre al 4 Novembre. Il miglior risultato dell’Italia in questa competizione è il 4° posto conquistato dalle donne nel 2014, mentre gli uomini non sono riusciti a fare meglio del 6° posto conquistato nel 2016. Lo scorso anno, all’europeo di Estoril l’Italia ha conquistato il 3° posto fra gli uomini (alle spalle di Spagna e Portogallo) e il 4° fra le donne (dietro Spagna, Portogallo e Francia).

image005

Infine ancora nessuna tappa ufficiale prevista nel calendario del World Padel Tour in Italia, dove sono state organizzate solo delle esibizioni a Roma durante gli Internazionali d’Italia di Tennis negli anni 2015-2016, ma siamo pronti a credere che nel 2019 qualcosa ci sarà considerando gli accordi presi dal WPT e la FIT, accordi che includono anche la trasmissione delle partite del WPT in differita sul canale Supertennis.

di Massimiliano Mingrone

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy