Serena Williams: “Noi donne non dobbiamo mai smettere di sognare in grande!”

Serena Williams: “Noi donne non dobbiamo mai smettere di sognare in grande!”

Si è celebrata qualche giorno fà la “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne”. La campionessa americana, per l’occasione, ha scritto una lettera, davvero, toccante che ha virtualmente indirizzato a tutte le donne che, come lei, ogni giorno, lottano per affermare i propri diritti.

Commenta per primo!

In occasione della “Giornata mondiale contro la violenza sulle donne” la campionessa americana, Serena Williams ha scritto una lettera, davvero, toccante che ha virtualmente indirizzato a tutte le donne che come lei ogni giorno  lottano per affermare i propri diritti.

“Quando ero piccola, ho fatto un sogno. E sono sicura che lo hai fatto, anche tu. Il mio sogno non era come quello di una ragazza come molte, il mio sogno era quello di diventare la più brava del mondo a giocare a tennis. Non la più brava tennista femmina, ma la più brava del mondo.”

Il 4 luglio del 1984 papà Richard portò Venus, la sorella maggiore di Serena, su un campo da tennis di Copton. A dieci anni Venus vinse sedici tornei consecutivi senza perdere un set. Appena un anno dopo Serena migliora il record della sorella, partecipa a ventidue tornei giovanili e li vince tutti!

“Ho avuto la fortuna di avere una famiglia che ha sostenuto il mio sogno e mi ha incoraggiato a seguirlo. E ho imparato a non avere paura. Ho imparato quanto sia importante lottare per un sogno e, soprattutto, quanto sia importante sognare in grande. La mia lotta è iniziata quando avevo tre anni e non ho preso una pausa da allora.” Ma, come sappiamo, troppo spesso le donne non sono supportati abbastanza o, magari, sono scoraggiate da scegliere il loro percorso. Spero che tutte insieme possiamo cambiare questa situazione.”

Dalle parole di Serena trasuda forza ed ispirazione per chiunque sia vittima di discriminazioni di genere, di razza, di orientamenti sessuali o religiosi.

“Per me, è stata una questione di resilienza. Ciò che gli altri indicavano come miei difetti o svantaggi  sono diventati il combustibile per il mio successo. Non ho mai lasciato che niente e nessuno mi ponesse dei limiti. Ho controllato il mio futuro. Così, quando si parla di parità di retribuzione tra uomini e donne io mi  sento frustrata perché so che io, come voi, ho fatto lo stesso lavoro e gli stessi sacrifici dei miei colleghi maschi. Non vorrei mai che mia figlia fosse pagata  meno di mio figlio per lo stesso lavoro. Né lo vorreste voi..” 

Nel 1999 Venus e Serena giocano la prima finale che vede fronteggiarsi due sorelle nella storia dei tornei WTA.  Oggi a distanza di oltre diciasette anni Serena ha collezionato 22 titoli del grande slam. Oggi si parla molto di parità di montepremi tra uomi e donne. A febbraio, scoppi forte la polemica contro l’allora numero uno del mondo Novak Djokovic, reo di una brutta caduta stile. Secondo il serbo, infatti,  sarebbe giusto che gli uomini vengono pagati  di più visto che nessuno si diverte a vedere partite di tennis femminile! Nonostante, abbia vissuto un anno difficle che l’ha vista venire scalzata dalla vetta del tennis mondiale  secondo la rivista “People with money” l’azienda Williams avrebbe fatturato 82 milioni di dollari tra ottobre 2015 e novembre 2016 . Mentre, il suo patrimonio netto ammonterebbe a 245 milioni di dollari.

serena-williams

“Come sappiamo, le donne devono abbattere  ancora molte barriere sulla strada per il loro successo. Uno di questi ostacoli è il modo in cui ci viene costantemente ricordato che non siamo uomini, come se questo fosse un difetto. La gente mi chiama uno delle “più grandi atlete del mondo”. Dicono forse che LeBron sia uno dei migliori atleti di sesso maschile del mondo? È Tiger? O Federer? Perchè no? Eppure non sono certamente delle femmine. Non dobbiamo mai continuare a permettere che questo stato di cose continui ad andare avanti  incontrastato. Dobbiamo sempre essere giudicati per i nostri successi, e non per il nostro genere.”

Nel 2014 Serena sembrava dovesse ritirarsi. Eppure nel 2015 ha sforato uno storico grande slam! DUrante tutta la sua carriera ci ha abituati a vederla cadere per poi rialzarsi ancora più forte che mai.

“Sono profondamente grata per tutto quello che ho raggiunto nella mia vita, anche, di aver vissuto gli alti e bassi che vengono con successo. La mia speranza è che la mia storia, e la vostra, ispireranno tutte le giovani donne là fuori a cercare la grandezza ed a seguire i propri sogni con salda resilienza. Dobbiamo continuare a sognare in grande, e solo così facendo, daremo la forza  alla prossima generazione di donne di essere altrettanto audaci.”

Serena Williams

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy