Fed Cup 2018: la Repubblica Ceca si porta sul 2-0

Fed Cup 2018: la Repubblica Ceca si porta sul 2-0

Katerina Siniakova ha consegnato alla propria nazionale il secondo punto. La giocatrice boema si è imposta su Alison Riske, con il punteggio di 6-3 7-6, in un’ora e quaranta minuti di gioco.

di Federico Gasparella

REPUBBLICA CECA – STATI UNITI 2-0

La cronaca della gara tra Katerina Siniakova e Alison Riske:

PRIMO SET – La frazione inaugurale ha visto le due giocatrici confrontarsi a viso aperto sin dalle fasi iniziali. Ogni game è stato lottato e nella maggior parte di casi si è risolto ai vantaggi. La Siniakova ha comunque dimostrato di avere qualcosa in più dell’avversaria, in termini di potenza e della qualità dei colpi eseguiti, tuttavia, in alcune circostanze non si è dimostrata sufficientemente regolare, cercando con troppa insistenza la soluzione vincente ed incorrendo nell’errore. La sua avversaria, di contro, ha cercato di impostare il proprio gioco sul contenimento e sulla costruzione ponderata delle manovre offensive. In occasione delle risposte ai rispettivi servizi, entrambe hanno evidenziato un rendimento elevato, anche in ragione di una percentuale non molto alta di prime in campo, sebbene la ceca abbia infierito maggiormente in questo aspetto del gioco. In merito al punteggio, la Siniakova si è guadagnata il primo break della contesa al quarto game. Ma in seguito, al settimo game, ha pregiudicato il vantaggio, consegnando il contro break alla Riske. Quest’ultima però non ha saputo rinvigorire la rimonta, cedendo il break nel game seguente e permettendo all’avversaria di servire per il set sul punteggio di 5-3. La Siniakova a quel punto non si è lasciata scappare l’occasione e si è aggiudicata la frazione con molta decisione, concretizzando la prima di due palle set avute a disposizione.

SECONDO SET – All’inizio della seconda frazione, al fine di non subire l’iniziativa dell’avversaria e soccombere definitivamente, la Riske ha stravolto la propria impostazione tattica. Quindi si è resa più propositiva durante gli scambi, cercando di realizzare con insistenza delle manovre d’attacco. Un atteggiamento che l’ha premiata, in quanto è stata in grado di conservare senza problemi i primi game di battuta e di strappare il servizio alla ceca al quarto game. La tennista boema ovviamente non è stata a guardare ed  ha reagito con prontezza. A seguito di una serie di azioni arrembanti, eseguite nel game di risposta seguente, di forza si è aggiudicata il contro break. A quel punto la ceca è tornata a prendere in mano le redini della partita e ad attaccare l’avversaria appena ne ha avuto la possibilità. All’undicesimo gioco ha conquistato il break del vantaggio, ma sullo score di 6-5 in suo favore non ha approfittato della circostanza di servire per il match ed ha finito per ceduto il contro break. La frazione si dunque decisa al tie break, dove la Siniakova si è immediatamente riscattata, dilagando nello score ed affermandosi con un perentorio 7-2.

K.Siniakova b. A.Riske 6-3 7-6(2)

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy