Fed Cup: parla Anastasia Myskina. «Avere Masha in campo sarà un bonus per noi».

Fed Cup: parla Anastasia Myskina. «Avere Masha in campo sarà un bonus per noi».

Domani all’O2 Arena di Praga inizierà l’atto conclusivo della Fed Cup 2015. A sfidarsi saranno le rappresentative di Repubblica Ceca, detentrici del titolo e con tre vittorie negli ultimi quattro anni, e Russia, con quattro coppe in bacheca.
Capitani delle due selezioni Petr Pala, per le ceche, e Anastasia Myskina, per le russe. La trentaquattrenne moscovita sarà tra quelli che sentiranno di più questa grande finale.

Anastasia Myskina, capitano della selezione russa e vincitrice per due anni consecutivi della Fed Cup (nel 2004 e 2005 sempre contro la Francia), ha sottolineato come non sia facile partecipare ad una partita del genere come allenatore.
«E’ passato tanto tempo, ma ancora ricordo le emozioni e i pensieri che vivevo da giocatrice in momenti come questi. Ora, stare a guardare è più dura d’essere lì in mezzo a correre».

La bella Anastasia è entrata nella storia del suo Paese diventando la prima russa a vincere un torneo del Grande Slam, avendo conquistato il Roland Garros del 2004. Nello stesso anno, qualche mese più tardi, la emularono Maria Sharapova e Svetlana Kuznetsova trionfando a Wimbledon e agli US Open. Queste ultime ancora giocano, mentre la Myskina si fermò nel 2007 a soli ventisei anni. «Avevo un dolore cronico alla spalla destra» ha detto la russa. «Mi ha dato fastidio per tanto tempo e, anche se riuscivo a correre e a colpire bene la pallina, ero stanca di giocare praticamente senza il servizio».

Nel frattempo, tra il 2008 e il 2012 ha dato alla luce tre bambini.
«Avere figli cambia realmente le tue prospettive di vite. Le tue uniche preoccupazioni riguardano loro. Il tennis andava avanti e si è evoluto molto mentre io ero ferma, perciò ho realizzato che non avrei più potuto ritornare a giocare. Forse speravo di poter giocare un po’ più tempo, ma questo non è un rimpianto. E’ andata così».
In cerca di un modo per tornare nel mondo del tennis, nel 2013, ricevette dalla Federazione russa la proposta di diventare capitano del team russo di Fed Cup. Offerta, chiaramente, accettata.

Ritornando sull’importante testa a testa di questo weekend, la moscovita ha detto: «non pensiamo di essere favorite poiché le ceche sono un team formidabile, però, avere Maria Sharapova in squadra è un grande bonus per noi. Con lei in campo c’è sempre molta pressione per le avversarie».
Tra le due nazionali non sarà la prima sfida in una finale di Fed Cup: nel 2011, all’Olimpico di Mosca, la Rep. Ceca riuscì ad imporsi per 3-2 vincendo con la Hradecka e la Peschke il decisivo match di doppio contro la Vesnina e la Kirilenko.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy