Riuscirá Taylor Fritz a raggiungere il traguardo della top 100 entro il 2016?

Riuscirá Taylor Fritz a raggiungere il traguardo della top 100 entro il 2016?

Taylor Fritz, in top 150 grazie alla recente vittoria nel Challenger di Happy Valley, riuscirá a fine 2016 a raggiungere Coric, Chung e Zverev tra i primi 100?

Riuscirà Taylor Fritz, la giovane promessa americana, a raggiungere l’ambizioso traguardo dell’ingresso in Top 100 entro la fine del 2016?
E’ molto acceso, nell’ambiente tennistico, il dibattito sul ricambio generazionale all’interno del circuito. Chi saprà prendere il posto dei vari Federer, Djokovic, Nadal….?

Saranno le attuali giovani promesse o dobbiamo ancora, aspettare? Nessuno dei giovanissimi, infatti, nonostante abbiano dato filo da torcere a più di qualche vecchietto è riuscito, ancora, a conquistare un torneo dello Slam. Boris Becker vinse Wimbledon a 17 anni e 227 giorni. Stesso discorso vale per Michael Chang che vinse Roland Garros a 17 anni e 110 giorni. Ma con quattro adolescenti in top100 il movimento tennistico giovanile all’interno dell’ATP World Tour può dirsi sicuramente vivo.

coric_0-600x340

Negli ultimi 15 mesi, infatti, tre ragazzi di appena diciotto anni hanno fatto il loro ingresso in top 100. Borna Coric, oggi numero 44 del mondo, ha fatto il suo ingresso tra i primi 100 del mondo, già, nell’ottobre del 2014. Qualche settimana prima di compiere diciannove anni. Al giovane tennista croato ha ,poi, fatto seguito Hyeon Chung oggi 51 del mondo entrato in top100 ad aprile 2015. Ed un mese dopo, è arrivata l’ora di Alexander Zverev, oggi numero 83 del mondo.

Se Taylor Fritz non si perderà per strada potrà fare lo stesso, anche lui, molto presto. Come ha dichiarato ai cronisti del sito ATPWorldtour.com il tennista di Rancho Santa Fe, in California, è intenzionato a raggiungere la top 100 entro la fine del 2016. Attualmente in top 200, Fritz Taylor si è reso protagonista, nel 2015, di una incredibile scalata al ranking ATP. Dopo avere vinto il suo terzo challenger ATP, ad Happy Valley, battendo in finale Dudi Sela con il punteggio di 7-6 6-2, l’americano si è affacciato in top 150.

Posizionandosi al numero 154 del raning ATP e con soli 35 punti aTP da difendere prima di ottobre, Taylor è fiducioso di potere raggiungere l’obiettivo della top100. Fritz ha,poi, vinto la sua prima partita ATP, al suo debutto, sull’erba di Nottigham contro lo spagnolo Carreno Busta. Ora, il dicottenne americano, guarda all’Australia dove disputerà le quali per accedere al tabellone principale degli Open. La terza volta che Taylor gioco le qualificazioni di un Major.

635616075534386754-BNP-March10-01

 

Per la cronaca l’ultimo ragazzo americano a centrare il main draw di un major,partendo dalle quali, è stato Tommy Paul che a settembre è riuscito a centrare il tabellone pricipale degli US Open. “So che dovrò giocare partita dopo partita, punto su punto senza pensare al traguardo che sono convinto di potere raggiungere se lavorerò in modo professionale e, soprattutto, senza in correre in infortuni”. Consapevole che non sarà facile, Fritz, ha confessato di avere lavorato parecchio durante l’off-season. Soprattutto sulla preparazione fisica. Ho cercato di mettere su un pò di massa muscolare e di acquistare un po di potenza.

di F.Messina

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy