ATP Finals: buona la prima per Djokovic

ATP Finals: buona la prima per Djokovic

Un Nole Djokovic solido e determinato soffre nel primo set contro un Thiem volitivo, ma stanco e poi si impone nettamente al terzo set.

Era dai tempi di Thomas Muster che un austriaco non si affacciava al Master di fine anno. Dominic Thiem si presenta al cospetto di Nole Djokovic senza alcun timore reverenziale, senza alcuna emozione da debuttante in questa competizione che rappresenta il punto di arrivo per un tennista, la sua consacrazione tra i grandi.

Il match inizia seguendo i servizi, con l’austriaco in lieve difficoltà, perché è proprio lui a concedere non solo più punti alla risposta, ma anche la prima palla break dell’incontro, per altro annullata con l’ausilio di una solida prima palla di servizio. Djokovic, dal canto suo, si presenta abbastanza offensivo, seguendo non solo il servizio, ma soprattutto il dritto d’attacco, verticalizzando molto il gioco e facendo sapere di non essere coinvolto nei corpo-a-corpo da fondo campo. La superficie infatti restituisce molto rimbalzo, consentendo a Thiem non solo di impostare il palleggio con le sue rotazioni , ma anche di proporre un kick al servizio parecchio fastidioso per il rovescio bimane di Djokovic. Si arriva al tiebreak, non prima di aver visto l’ex numero uno del mondo annullare una pericolo palla break sul 5 pari.

tennis-novak-djokovic-us-open_3344635

Tiebreak psichedelico, con Thiem che allunga dal 2 pari al 5-2, guadagnando tre set points sul 6-3. L’austriaco decide di offrire spettacolo al pubblico, riuscendo a commettere due doppi falli di fila, rimettendo in pista un incredulo Djokovic. Si va avanti fino al settimo doppio set-point per l’austriaco, passando attraverso l’unica occasione per il serbo, annullata dal servizio di Dominic, quando con un drittone da fondo campo, inside-in, chiude il primo set.

Si preannunciava lotta, ma il secondo set presenta una copione del tutto diverso, del tutto irrilevante però dal punto di vista del cronista, che deve registrare il break immediato del serbo nel primo game di servizio austriaco, e poi un filotto di altri 5 games con i quali Djokovic si impone, con Thiem che ha la testa al terzo e decisivo set. Il tutto in 21’.

thiem 3

Il copione del terzo set non cambia per nulla, con Djokovic che mette il match sul binario della personalità, tenendo alto il suo livello tennistico, imperniato su un servizio assolutamente tetragono. Thiem prova a giocarsela, ma cede il servizio al terzo game. Una volta conquistato il break Djokovic sale definitivamente in cattedra, soverchiando anche da fondo campo uno spento austriaco, che solo a sprazzi riesce a tenergli testa, fino al 6-2 finale. Match con piena promozione per Djokovic che soffre ma poi si impone. Thiem ottimo nel primo set, poi senza energie per il proseguimento di un impegno al quale doveva arrivare con il serbatoio più pieno.

N. Djokovic (2) d. D. Thiem (7) 6-7 6-0 6-2

(round robin)

1 commenti

1 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ana de Leon - 3 settimane fa

    Vamos Djokovic prenditi tuo trono

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy