I magnifici otto: Kei Nishikori

I magnifici otto: Kei Nishikori

Con l’ultimo appuntamento dell’anno che si avvicina sempre di più, analizziamo la stagione dell’ultimo giocatore che è riuscito a entrare tra i migliori otto della stagione.

Si sta avvicinando sempre di più l’appuntamento con il Master di fine anno, ed è quindi giusto parlare di chi vi prenderà parte. Oggi si parla dell’ultimo che ha strappato il biglietto per la qualificazione: Kei Nishikori.

La stagione 2015 del giocatore di Shimane è iniziata sulla cresta della stupenda stagione passata, che aveva raggiunto l’apice con la finale conquistata agli US Open.

L’anno di Nishikori parte in Australia, dove raggiunge le semifinali a Brisbane (perdendo da Raonic), e i quarti a Melbourne (sconfitto da Wawrinka). Le due settimane successive sono molto positive per il giocatore asiatico, che vince il titolo di Memphis (6-4 6-4 in finale su Anderson), e raggiunge la finale di Acapulco, persa per 3-6 5-7 da David Ferrer.
Nishikori master 2

Dopo la tappa a Vancouver per la Coppa Davis, nella quale conquista due punti per la propria nazionale, Nishikori torna negli States per giocare i primi due Master 1000 della stagione, nei quali gioca bene, raggiungendo gli ottavi a Indian Wells (battuto da Feliciano Lopez), e i quarti a Miami (sconfitto da Isner). La stagione si sposta, quindi, sulla terra europea, dove Nishikori gioca decisamente bene: vince il titolo a Barcellona (6-4 6-4 su Andujar), fa semifinale a Madrid, perdendo da Murray (che tra l’altro vincerà il titolo), e i quarti sia a Roma (sconfitto da Djokovic, poi vincitore del titolo) che al Roland Garros (sconfitto per 6-3 al quinto da Tsonga).

Nishikori Master 4

L’erba non sorride a Nishikori, che si ritira sul punteggio di 1-4 contro Seppi in semifinale ad Halle, e non scende neanche in campo al secondo turno di Wimbledon contro Falla. Per fortuna si torna sul cemento: a Washington Nishikori supera Duckworth, Mayer, Groth, Cilic e Isner per vincere il terzo titolo del 2015. Il giapponese non sfigura neanche a Montreal, dove raggiunge le semifinali, prima di venire letteralmente steso da Murray per 3-6 0-6.

Nishikori master 5

Il finalista degli U.S. Open 2014 non si presenta a Cincinnati (problemi all’anca), e ritorna direttamente sui campi di Flushing Meadows; qui da vita a un primo turno spettacolare, perso per una mezza incollatura con Paire per 6-4 al quinto. La stagione americana di Nishikori si conclude nel sud del continente: gioca i play-off di Coppa Davis contro la Colombia a Pereira e si impone in entrambi i singolari.

Nishikori Master 8La stagione asiatica di Nishikori inizia nella sua terra Natale: nel torneo di Tokyo raggiunge la semifinale, ma ancora una volta a fermarlo è Paire. Il master 1000 di Shanghai viene giocato senza infamia e senza gloria: dopo aver rimontato un set di svantaggio a Kyrgios, il giapponese viene battuto in due tie-break da Anderson.

Nell’ultimo appuntamento dei Master 1000 Nishikori è costretto al ritiro: infatti, a Parigi-Bercy, il giapponese supera Chardy in tre set, e poi deve fermarsi contro Gasquet per un problema all’anca. Il master sarà quindi per lui un’incognita: i problemi fisici del giapponese ritorneranno? Chi vivrà vedrà.

 

 

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy