12 ore al Foro Italico, un’emozione

12 ore al Foro Italico, un’emozione

Commenta per primo!

Anche quest’anno rieccomi agli Internazionali Bnl di Roma in compagnia della mia compagna Nadia che esordisce ufficialmente al torneo. Quest’anno mi limito ( si fa per dire ) a vedere le semifinali però entrambe le sessioni sia quella diurna che quella serale. Dodici ore di permanenza al Foro vedendo 5 incontri di livello 4 singolari ed un doppio. Il tempo ci ha assistito coperto tutta la giornata senza alcuna goccia di pioggia ed il sole battente infatti i cappellini e la crema solare sono rimasti nello zaino.
foro-italico-800x450
Arriviamo al Foro alle 11.15 dopo una camminata di circa 15 minuti. Appena supero il controllo un’emozione già mi pervade e il desiderio è già quello di andare in tutte le direzioni. Cominciamo con un caffè e poi facciamo un giro e su un campo defilato vediamo giocare Angelo Binaghi presidente della Fit contro il comico Gene Gnocchi gioco lento ma con buona tecnica. Si fanno le 11.50 pertanto decidiamo di raggiungere i nostri posti sul centrale.

Il primo incontro a cui assistiamo è la prima semifinale femminile tra Simona Halep testa di serie numero 2 e Carla Suarez Navarro testa di serie numero 10. Partita durata più di 2 ore giocata ad altissimi livelli. La particolarità, secondo il mio giudizio, è stato vedere una tennista giocare il rovescio ad una mano come la Suarez Navarro. Partita risolta in 3 set 7-5 per la spagnola. Il terzo set è stato all’insegna dei break infatti su 12 games solo in due casi chi serviva ha conservato la battuta.

Lo spettacolo sono stati i 2 rovesci il già citato rovescio ad una mano della spagnola contro il rovescio a 2 mani lungo linea della romena. In attesa di Nole e David ne approfitto per effettuare un approvvigionamento di panini. Ed ecco arrivare il re del Foro Novak Djokovic e la vittima di turno David Ferrer. Partita dove il serbo non ha espresso un gran tennis durante la quale ha sbagliato tantissime smorzate. Era chiaro il tentativo del serbo di spezzare il palleggio da fondo campo dello spagnolo vero rullo compressore di questo tipo di gioco.
CFEsJ83WMAExwmY
Il numero 1 al mondo con la consueta freddezza e concretezza che lo contraddistingue chiude con un break per set vincendo 6-4 6-4 ed accede alla finale. In attesa del nuovo match tra Maria Sharapova e Daria Gavrilova ne approfittiamo per sgranchirci un po’ le gambe e rifocillarci. Eccoci pronti per il match. Un primo set molto combattuto che termina 7-5 per Masha (nomignolo che le ha dato il pubblico di Roma). Nel secondo set la Sharapova sfrutta la Sua superiorità ed esperienza chiudendo con un netto 6-3 contro la n. 78 del mondo che avrà ancora ampi margini di crescita sia come ranking che come gioco.

Non dimentichiamoci che Daria ha solo 21 anni. Terminata la sessione diurna ci allontaniamo dal centrale e, dopo aver fatto uno spuntino, andiamo a scovare qualche Vip.

Ci imbattiamo in Marco Meneschincheri voce di Supertennis da me già intervistato per Tennis Circus. Lo ringrazio nuovamente per la disponibilità concessami in occasione di quell’intervista e ne approfitto per chiedergli un commento sugli incontri. Mi conferma la netta superiorità che avrà Nole nei prossimi anni vista l’assenza di un vero avversario. Condividiamo l’opinione che Nadal andrà sempre più calando. Ci auguriamo che Federer nella sessione serale ci faccia vedere il tennis che solo lui può esprimere.

Dopo aver salutato Marco mi avvio per andare a salutare il mio amico Gianluca Moscarella arbitro internazionale. Gianluca arbitrerà l’ultimo incontro della giornata tra Granollers –Lopez e Sock-Kyrgios.  Ne approfittiamo per salutarci e parlare allegramente. Volevo cogliere l’occasione per salutare Tathiana Garbin ma purtroppo era già partita per Caserta per il torneo ITF. Rientriamo con i biglietti della sessione serale per assistere alla seconda semifinale maschile tra Federer e Wawrinka.
1528804-32573301-2560-1440
Parte deciso Stan che arriva addirittura a condurre per 3-0 poi Re Roger si ribella e con la classe cristallina che detiene opera una gran rimonta vincendo il set per 6-4. Il secondo set rimane una passeggiata per il tennista elvetico che chiude con un netto 6-2. Roger raggiunge la finale che contro Nole si prospetta essere di grande interesse. Al termine dell’incontro il centrale si svuota e rimaniamo pochi intimi ad assistere all’ incontro arbitrato dall’ amico Gianluca.

Il primo set viene vinto nettamente dalla coppia spagnola per 6-1.  Nel secondo set i giovani rampanti  prendono coraggio e riesceno col grande talento  a guadagnare il maxi tie break del terzo set. Maxi tie break all’insegna dell’equilibrio sino all’ 8 pari. Primo match point per la coppia Kyrgios –Sock sul 9-8. Doppio servizio per Sock e qui accade l’imprevisto:  2 doppi falli consecutivi regalano il match point agli spagnoli.
gra-lopez--644x362
Sulla seconda palla del secondo turno di servizio è costretto ad intervenire Moscarella per comunicare al giocatore americano l’out della seconda palla. Sul match point Sock sbaglia un dritto e regala il match alla coppia spagnola.

Termina la giornata dopo 12 ore di Foro Italico e di tennis ne vedrei ancora se potessi. Andiamo alla ricerca di un ristorante che troviamo e ci gustiamo io Cacio e Pepe e Nadia una bella Amatriciana.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy