Al via gli Internazionali 2017, Binaghi: “Non si sentirà l’assenza di Federer”; Palmieri: “Out Schiavone, wild card a Sharapova ed Errani”

Al via gli Internazionali 2017, Binaghi: “Non si sentirà l’assenza di Federer”; Palmieri: “Out Schiavone, wild card a Sharapova ed Errani”

Al via la 74esima edizione del Masters 1000 di Roma, in programma dal 10 al 21 maggio al Foro Italico. Qualche cambiamento, ma il “quinto Slam” della stagione è pronto a partire anche quest’anno.

16 commenti

Tanti interventi sul palco della Sala delle Armi del Foro Italico e, soprattutto, le ufficialità per quanto riguarda le wild card dell’edizione 2017.

Fognini, Bolelli, Seppi, Errani, e Vinci: il meglio del tennis italiano andrà in scena a Roma. Il torneo comincerà il 6 maggio con le pre-qualificazioni, il 13 e il 14 le qualificazioni più 8 incontri del tabellone maschile, domenica 21 finali maschili e femminili. Gli incontri si svolgeranno sul Campo Centrale, il Campo Nicola Pietrangeli e la NextGen Arena (un tempo Grand Stand), oltre ovviamente i campi secondari.

Già più di 7 milioni di euro in prevendite, un dato eccezionale e che supera del 13% le cifre dello scorso anno, considerando il periodo. Nonostante qualche assenza importante, il pubblico italiano dimostra di rimanere affezionato alla cornice sportiva della Capitale, continuando di anno in anno la corsa per accaparrarsi le ultime prevendite disponibili.

Sorprende l’assenza di Francesca Schiavone, alla quale non è stata concessa nemmeno una wild card per le qualificazioni. Questo il commento di Sergio Palmieri, direttore del torneo: “Ha 36 anni, è necessario dare spazio ai giovani, una wild card gliel’abbiamo sempre data. Se vorrà, potrà cercare di entrare in tabellone partendo dalle pre-qualificazioni“. Un pensiero che lascia dispiaciuti, soprattutto considerati gli eccezionali traguardi che Francesca ha raggiunto negli anni, portando alti i colori azzurri nel mondo. Preventivabile, ma comunque spiacevole è invece la mancata partecipazione del tennista più in forma del momento, ovvero Roger Federer, a cui Binaghi (presidente FIT) risponde così: “Sono sempre stato tifoso di Nadal, ma penso che Federer non abbia un gran ricordo di Roma: avrebbe dovuto vincere due volte, non l’ha fatto. Come successe a Wimbledon in occasione dello sciopero dei tennisti, la manifestazione si è dimostrata più forte dei grandi campioni: sarà così anche quest’anno, batteremo ogni record di incassi e di biglietti, sono sicuro.

Capitolo wild card: per quanto riguarda il maschile, una andrà sicuramente ad Andreas Seppi. Delle altre tre, due andranno a giocatori provenienti dalle pre-qualificazioni, e una non è ancora stata decisa. In campo femminile, wild card sicure per Maria Sharapova e Sara Errani, la terza andrà alla vincitrice delle pre-qualificazioni.

 

16 commenti

16 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ale Irish - 4 mesi fa

    Bla bla tennis… un presidente che non riconosce il valore dei giocatori (in particolare del migliore),potrebbe anche dimettersi perché di lui certamente non sentiremo la mancanza

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Angelo Gallitelli - 4 mesi fa

    Quella merda della sharapova gli hai dato la card

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  3. Angelo Gallitelli - 4 mesi fa

    Tanto sta quella merda della sharapova fiskiatelaaaaaa

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  4. Pier Luigi Martini - 4 mesi fa

    Quinto Slam? Va bene l’amor di patria, ma definirlo il quinto slam è una boiari pazzesca. Siete mai stati a Indian Well? Tanto per dirne uno.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  5. Cristina Pozzoli - 4 mesi fa

    Ma il quinto Slam non era Indian Wells?

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  6. Diego Indennimeo - 4 mesi fa

    dunque, riassumendo? quanti quinti slam ci sono in giro? 😀 attualmente il migliore, a detta degli stessi giocatori, è indian wells, roma ne ha di strada da fare… inoltre sono anche parole poco lungimiranti, evidentemente ritiene certo che roger non andrà più a roma nemmeno nei prossimi anni…

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  7. Mauro Cinquestelle - 4 mesi fa

    Stare zitto no eeeeh??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  8. Luca Peroni - 4 mesi fa

    Il quinto slam

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  9. Luca Lucignano - 4 mesi fa

    io lo metterei sopra gli altri slam. dopo tutto un torneo così solo in italia lo puoi paragonare ad uno slam.

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  10. Elisabetta Bornati - 4 mesi fa

    Com’era quella della volpe e l’uva !!??

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  11. Patrizia Zotti - 4 mesi fa

    Ma vergognati per quello che hai osato dire su Roger..fallito!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  12. Davide Di Lella - 4 mesi fa

    Patriottismo ingiustificato! Il master 1000 di Roma è uno dei peggiori dal punto di vista dei servizi, chiamarlo “quinto slam” è eresia! Indian Wells direi che ha motivi per offendersi!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
    1. Tennis Circus - 4 mesi fa

      Le virgolette non sono messe a caso, è un’espressione interpretabile. – Filippo Gallino

      Rispondi Mi piace Non mi piace
    2. Davide Di Lella - 4 mesi fa

      e io l’ho interpretata :)

      Rispondi Mi piace Non mi piace
  13. Carmine Ferrara - 4 mesi fa

    Se lo dice lui

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  14. Giulio D'Errico - 4 mesi fa

    Quinto slam ahahahah. Al massimo i tornei che potrebbero paragonarsi agli slam sono Indian wells e miami.
    La presenza di Federer non interessa a nessuno? Io ricordo la sviolinata irrispettosa di Pietrangeli a Federer nel 2015 nella finale persa contro Nole.

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy