Internazionali Bnl d’Italia, Rafael Nadal: “La sconfitta contro Thiem non è una tragedia. Ora guardo avanti”

Internazionali Bnl d’Italia, Rafael Nadal: “La sconfitta contro Thiem non è una tragedia. Ora guardo avanti”

Parla il n. 2 del mondo dopo la facilissima vittoria contro il bosniaco Damir Dzumhur (6-0 6-1) e la conquista del terzo turno, che giocherà contro il vincente fra Haase e Shapovalov: “I campi di Madrid sono diversi da quelli del Roland Garros, mi trovo più in difficoltà”. Dal nostro inviato, Michele Alinovi.

di Redazione Tennis Circus

Rafael Nadal c’è. Al suo esordio al Centrale del Foro Italico batte Damir Dzumhur in poco più di un’ora, lasciandogli appena un game. Il n. 31 del mondo bosniaco non era certo un avversario probante per verificare le condizioni dello spagnolo agli Internazionali Bnl d’Italia, dove è alla ricerca del suo ottavo titolo, che non vince dal 2013. Dopo il passo falso, se così si può definire, ai quarti di finale del Madrid Open contro l’austriaco Dominic Thiem (battuto oggi da Fabio Fognini), lo spagnolo dimostra di non aver subito alcuna ripercussione nella strada verso il suo 11° Roland Garros.

In conferenza stampa Rafael Nadal è chiaramente soddisfatto del suo primo turno. “Ho giocato intensamente e ho tenuto la partita sotto controllo. Direi che è stato un buon primo turno. Sono venuto qui il giorno dopo la mia sconfitta a Madrid e qui mi sono allenato. Certo, aver perso  contro Thiem è stata dolorosa: Dominic è un grandissimo giocatore in questo momento, perdere ci stava, non è una tragedia. L’ho accettato e ho guardato avanti”.

Nadal ha proseguito facendo intendere che la sconfitta in Spagna non deve preoccuparlo in vista di Parigi, anche per via delle differenti condizioni di gioco: “Madrid e Roma – soprattutto Madrid – hanno campi molto differenti rispetto al Roland Garros. Ci sono campi molto diversi, anche per via l’altezza, rispetto a Monte Carlo, Barcellona e il Roland Garros. La palla viaggia più veloce e a Madrid mi trovo più in difficoltà, questo è evidente. Anche per questo guardo solo avanti e sono determinato a fare bene a Parigi”.

Rafa poi ha risposto di essersi allenato con altre tenniste nel Wta tour, oltre alla Sharapova (l’altro ieri, proprio al Foro Italico, per un allenamento di esibizione): “In Maiorca alcuni anni fa mi sono allenato con Ana Ivanovic a Maiorca, è stato divertente”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy