Internazionali d’Italia, programma 16 maggio: big match Fognini-Murray, Sharapova verso il terzo turno

Internazionali d’Italia, programma 16 maggio: big match Fognini-Murray, Sharapova verso il terzo turno

Partita del giorno quella fra il ligure che sfiderà il n. 1 del mondo e campione in carica. La russa sfiderà Lucic-Baroni. Dolgopolov approfitta del ritiro di Kyrgios e sfiderà Bautista Agut.

Domani gli Internazionali Bnl d’Italia entrano nel vivo, con alcuni secondi turni molto interessanti, non solo fra i più ‘blasonati’. Vediamone alcuni.

Il programma completo di martedì 16 maggio

Main draw maschile

Main draw femminile  

ANDY MURRAY VS FABIO FOGNINI – Quando è stato sorteggiato il tabellone principale molti tifosi italiani si sono disperati, perché ritengono troppo arduo il compito del ligure. Ma siamo sicuri che l’italiano non sia in grado di fare al campione uscente? Il tennis dello scozzese da mesi è irriconoscibile. La vittoria nell’ultima edizione Wimbledon e il seguente vertice della classifica sembrano avergli lanciato una maledizione. Nei primi cinque mesi del 2017 ha portato a casa soltanto l’ATP 500 di Dubai. Nel 2017 Murray ha anche subito sei sconfitte in 22 partite giocate. Il numero uno sportivamente parlando è cresciuto sula terra rossa, ma con quest’ultima ha avuto un rapporto abbastanza difficile. Un anno fa Roma gli ha dato una delle più grandi soddisfazioni in carriera, adesso tocca a lui aggrapparsi a questo torneo per scollinare senza troppi scossoni verso la stagione sull’erba. Il nemico più temibile per Fognini è la pressione del dover giocare nel torneo di casa. Al ligure serve una prestazione basata sulla varietà dei suoi colpi. Il 29esimo giocatore del ranking deve utilizzare il fioretto piuttosto che la spada. Ma soprattutto quella lucida follia che l’ha sempre contraddistinto.

KEVIN ANDERSON vs ALEXANDER ZVEREV – Sarà una partita esplosiva quella tra il bombardiere sudamericano e il giovane talento tedesco. Due giocatori ai quali sicuramente non manca la potenza, soprattutto al servizio. I punti ottenuti con la battuta avranno un’importanza determinante nell’economia del match. La stagione dell’ex numero 10 del mondo, a causa di una lunga serie di infortuni iniziata nella scorsa annata, è cominciata soltanto a febbraio. Il 30enne di Johannesburg deve mettersi alle spalle il periodo più frustrante della carriera: i guai fisici l’hanno colpito quando ha raggiunto il suo best ranking. Nell’unico precedente, Washington 2015, ha avuto la meglio Zverev (2-6, 6-3, 6-4). Il capofila della “next generation” è senza dubbio favorito, anche se in questa prima parte di 2017 non ha brillato per continuità. Per migliorare la sua classifica deve arrivare alla fase finali dei tornei maggiori. E con un Murray in queste condizioni questa potrebbe essere un’ottima occasione.

Nick Kyrgios
Nick Kyrgios

ALEXANDER DOLGOPOLOV vs ROBERTO BAUTISTA-AGUT – In mattinata arriva la notizia del ritiro di Nick Kyrgios per un problema all’anca. Entra così l’ucraino Alexander Dolgopolov, quarto lucky loser dopo Ernesto Escobedo, Jared Donaldson e Tomaz Bellucci, tutti sconfitti all’esordio. Un peccato l’assenza di Kyrgios, che però ci restituisce uno dei giocatori più belli da vedere nel circuito, che certamente tenterà di sfruttare questa opportunità contro il regolarista iberico.

DAVID FERRER VS FELICIANO LOPEZ – Il diciassettesimo derby fra i veterani spagnoli. L’ex numero 3 del mondo conduce 10-7. Nell’ultimo precedente, nel Master 1000 di Shangai ha vinto Lopez al terzo set. Ferrer, invece, ha vinto l’ultimo incontro sulla terra: Roland Garros 2016. La stagione fino a questo momento è stata avara di soddisfazioni per entrambi. Nei primi mesi stagionali il bilancio dei due iberici è negativo: 6 successi e 9 sconfitte per il valenciano, 8 vittorie e 10 insuccessi per il mancino 35 del mondo. Ferrer giocherà con più pressione rispetto al rivale, dato che gioca nella sua superficie preferita.

MARIA SHARAPOVA VS MIRJANA LUCIC-BARONI – La 35enne croata ha dovuto attendere soltanto una settimana per avere la possibilità di rivincita con la russa. A Madrid la Sharapova ha impiegato tre set per sbarazzarsi della rivale. La variabile principale del match è rappresentata dalla condizione fisica dell’ex numero 1, che oggi gioca la settima partita dell’anno. È su questo aspetto che la sedicesima testa di serie del tabellone deve fare leva se vuole approdare al turno successivo

JOHANNA KONTA VS YULIA PUTINTSEVA – Una cliente molto scomoda per la britannica numero 6 del mondo. Per lei questa sarà soltanto la quinta partita sulla terra nel 2017. La 22enne kazaka ha sfiorato il titolo nel WTA di San Pietroburgo, dove in finale si è dovuta arrendere a Kristina Mladenovic. La Konta, anche grazie alla vittoria di Miami, si sta accreditando come una delle alternative più solide alle dominatrici del ranking.

MADISON KEYS vs DARIA GAVRILOVA – La 23enne australiana è entrata nel tabellone principale grazie alle qualificazioni, ma domani venderà cara la pelle. E avrà voglia di rivincita, dato che la statunitense l’ha battuta poco tempo fa in Fed Cup (4-6, 2-6). La Keys, invece, dovrà evitare quei cali di concentrazione che a volte le sono fatali con le giocatrici con un ranking peggiore.

JELENA OSTAPENKO vs SHELBY ROGERS – La vincente se la vedrà con la testa di serie numero tre, Garbine Muguruza. La giovanissima lettone è in grandissima forma e, giustamente  dopo la finale di Charleston e le semifinali di Stoccarda e Praga, vuole continuare a stupire. Discorso diverso per la statunitense che cerca un po’ di continuità. Per accedere al turno successivo dovrà far pesare la sua esperienza e rimanere solida mentalmente nei punti decisivi della sfida.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy