Presentazione Internazionali BNL d’Italia, Raggi: “Vogliamo portare il tennis oltre il Foro, in tutta Roma”

Presentazione Internazionali BNL d’Italia, Raggi: “Vogliamo portare il tennis oltre il Foro, in tutta Roma”

Nella presentazione della 76esima edizione del torneo romano, la prima cittadina è intervenuta illustrando il piano per portare il tennis al centro della vita sportiva in città. Molto presto potrebbe inoltre arrivare la copertura per il Campo Centrale, da rendere un palazzetto che diventi punto di riferimento per gli eventi nel corso di tutto l’anno.

di Samuele Diodato

In occasione della presentazione ufficiale degli Internazionali Bnl d’Italia, giunti quest’anno alla 76esima edizione, tenutasi nella Sala dei Galeoni di Palazzo Chigi, la Sindaca di Roma, Virginia Raggi è intervenuta esprimendo tutto il suo appoggio nei confronti della Fit, parlando delle interessanti iniziative in corso di realizzazione, con l’obiettivo di rendere il tennis protagonista in tutta la città di Roma, e non solo nelle due settimane di competizione al Foro Italico.

 

TENNIS IN TUTTA LA CITTÀ – “Il Foro e il Campo Centrale saranno sotto i riflettori, ma come ogni anno porteremo il tennis in tutta la città.” Così ha esordito la Sindaca, dopo aver ringraziato tutto il team che già è al lavoro per l’organizzazione di un evento, gli Ibi, che a livello nazionale è sicuramente tra i più attesi. Tutto questo, non fa che aiutare amministrazione e Federazione Italiana Tennis, ancora una volta felice per l’incremento dei biglietti venduti ad un mese dall’inizio del torneo. Quest’anno, grazie al Coni, le cose si fanno ancora più in grande, per il tennis e per la città: ” Presto sarà pronto un campo permanente nel VI Municipio, con la speranza di allevare nuovi campioni da poter ammirare e sostenere poi tra qualche anno al Foro Italico”. Nel discorso di Virginia Raggi largo spazio è stato riservato anche al Campo Centrale, impianto inaugurato nel 2010 che si appresta a diventare un vero e proprio polmone dello sport in città: si sta lavorando infatti per la copertura, che lo renderebbe un palazzetto in grado di ospitare eventi al di fuori del tennis, quindi per dodici mesi all’anno. Parlando del Foro, un cenno importante è stato riservato anche allo sport che lancia messaggi inclusivi per la cittadinanza. Gli Internazionali Bnl d’Italia Wheelchair, con i migliori atleti del mondo sulla sedia a rotelle sono quest’anno alla decima edizione, per un appuntamento in cui trionfa l’integrazione, e che è sempre più importante nel calendario Itf.

Campo Centrale Foro Italico
Campo Centrale Foro Italico

A SCUOLA E IN STRADA – Nell’ottica della promozione del tennis, con la speranza di avvicinare i più giovani a questo meraviglioso sport, la Sindaca ha ringraziato la Federazione anche per l’impegno preso insieme al Coni nel mondo delle scuole, ricordando l’evento che si terrà il 7 e 8 maggio, festa conclusiva del progetto “Racchette di classe”, che per molti bambini rappresenta il primo vero contatto col mondo che amiamo. Diverse le iniziative anche per quanto riguarda il commercio, che coinvolge il tennis in luoghi significativi della città. Ultima parte dell’intervento dedicata invece al progetto “Via libera”, con un’area pedonale e ciclabile di 15 km allestita una volta al mese, anche lì, infatti, il tennis ha un ruolo importante: “Abbiamo già allestito campi temporanei nell’ultimo evento, per permettere a tutti i cittadini di tornare a praticare sport per strada. Diffondiamo la conoscenza e la pratica del tennis perché siamo convinti che possa diventare parte della vita quotidiana, per tutti i giorni dell’anno, sperando di trovare un giorno dei romani che possano diventare dei campioni.” Parole decise, che suonano la carica ad un mese dall’inizio degli Internazionali d’Italia e dipingono alla perfezione il momento del movimento tennistico italiano: dopo un primo decennio degli anni Duemila davvero difficile, mette in mostra ora tutta la sua crescita, non solo nei due tennisti presenti nella Top-20, Marco Cecchinato e Fabio Fognini, e nei giovani Lorenzo Musetti e Jannik Sinner su cui cominciano ad accendersi i riflettori, ma anche nell’evento che per una settimana intera muove la Città Eterna, ogni anno con maggiore entusiasmo.

 

Racchette di classe
Racchette di classe
0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy