Wta Roma: Elina Svitolina concede il bis

Wta Roma: Elina Svitolina concede il bis

Elina Svitolina concede il bis e si conferma campionessa agli Internazionali d’Italia. Come lo scorso anno, vittoria in finale su Simona Halep. Prestazione dell’ucraina che ha rasentato la perfezione. Sottotono la partita di Simona Halep, che ha sbagliato tanto e mai è riuscita a impensierire l’avversaria. Ad Ashleigh Barty e Demi Schuurs il torneo di doppio.

di Monica Tola

Tredicesimo titolo su 15 finali disputate per Elina Svitolina. Doppietta a Roma per la tennista di Odessa che, come lo scorso anno, ha battuto nell’atto conclusivo del torneo Simona Halep. Dodici mesi fa fu una vittoria in rimonta con l’ombra dell’infortunio accusato dalla rumena. Oggi è stato dominio. Quatto giochi concessi, dalla tennista di Odessa, con bagel nel primo set. Simona Halep mai ha impensierito l’avversaria. Particolarmente fallosa, la numero 1 del mondo è entrata in confusione tattica nel momento in cui le proprie trame di gioco si sono dimostrate inefficaci: Elina Svitolina si è difesa benissimo e ha guadagnato sempre più campo.

PRIMO SET – Primo set senza storia, chiuso da Elina Svitolina con un bagel in 19 minuti. Simona Halep, è scesa in campo contratta e ha ben presto perso la lucidità. A destabilizzare la numero 1 del mondo il fatto che Elina Svitolina abbia rispedito ogni palla indietro e molto più veloce e profonda di quanto le fosse arrivata dalla parte del campo della Halep. La tennista di Costanza, poco concreta, ha cercato soluzioni impossibili per liberarsi dalla morsa asfissiante imposta da Elina Svitolina. Anziché i vincenti, sono arrivati i gratuiti: ben 11 a fine parziale. Troppi, in rapporto ai sei game disputati. Commettere 11 gratuiti in sei giochi, significa lasciar andare quasi due punti per gioco. Disastrosa la resa al servizio di Simona Halep: 76% di prime in campo con una percentuale realizzativa del 15%. Ovvero, la miseria di 5 punti in tre turni di battuta. Due i vincenti per la tennista di Costanza, sei quelli di Elina Svitolina.

SECONDO SET – Elina Svitolina ha proseguito nella sua marcia. Passo dopo passo, la tennista di Odessa ha guadagnato sempre più centimetri e ha aggredito. La numero 1 Wta, sempre cacciata fuori dal campo non ha dato l’impressione di poter ribaltare le sorti del match. Nel primo gioco, la rumena ha perlomeno sfatato la maledizione dei turni in battuta chiudendo il game al servizio. Più per demeriti dell’ucraina, a dire il vero, che ha per un attimo allentato la tensione e commesso tre gratuiti. Nessun problema appena dopo per la tennista di Odessa che, seppure trascinata ai vantaggi, ha pareggiato i conti sull’1-1. Il break della numero 4 del mondo è arrivato nel quarto gioco. Elina Svitolina in vantaggio 2-1 e servizio e una seria ipoteca sul secondo titolo consecutivo a Roma. Simona Halep ha rivissuto lo stesso copione del primo set: la Svitolina è arrivata ovunque e ha trasformato la difesa in vincente. La numero 1 ha dovuto fare autentici miracoli per portare a casa un punto. Così, nel settimo gioco, Simona Halep si è salvata dal doppio break. Tre opportunità cancellate per il 5-2 e servizio per Elina Svitolina. Invece è stato 4-3 e servizio e battuta per l’ucraina, che ha fatto la differenza servendo in modo impeccabile e non concedendo a Simona Halep la possibilità di incidere in ribattuta: 5-3 per la tennista di Odessa con tutte le pressioni sulle spalle della Halep, costretta a servire per rimanere nel match. E’ stato proprio in quel nono game che la rumena ha giocato al meglio, facendo finalmente viaggiare la palla e mantendendo freddezza e lucidità tattica. Un’ora e tre minuti di gioco: il tabellone segna 5-4 Svitolina e la giocatrice di Odessa è al momento della verità, al servizio per bissare il titolo nel Premier 5 della città eterna. Passano 180 secondi: un rovescio di Simona Halep, muore in rete e Elina Svitolina solleva le braccia al cielo. E’ ancora sua la corona di Roma.

TITOLO IN DOPPIO PER ASHLEIGH BARTY E DEMI SCHUURS – La coppia composta dall’australiana Ashleigh Barty e l’olandese Demi Schuurs, si è imposta in due set sulle ceche Andrea Sestini Hlavackov e Barbora Strycova, accreditate dei favori del pronostico.

Ashleigh Barty Demi Schuurs
Ashleigh Barty Demi Schuurs

Risultati:

Singolare

[4] E. Svitolina b [1] S. Halep 6-0 6-4

Doppio

[8] A. Barty / D. Schuurs b [2] A. Sestini Hlavackov / B. Strycova 6-3 6-4

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy