ATP Pechino, Zverev: “Mi auguro di giocare il mio miglior tennis qui”

ATP Pechino, Zverev: “Mi auguro di giocare il mio miglior tennis qui”

Il tennista tedesco ha rilasciato una serie di dichiarazioni, in occasione della conferenza stampa che si è tenuta per celebrare la sua partecipazione al torneo ATP 500 di Pechino.

Alexander Zverev sarà la testa di serie numero due del tabellone. Ovviamente, è considerato uno dei probabili vincitori della competizione. A proposito della sua brillante stagione, che l’ha condotto a raggiungere i vertici del tennis professionistico, il tedesco a dichiarato: “Non saprei dire se questa competizione rifletterà la crescita che ho avuto in quest’ultimo anno. Solitamente, dal modo in cui finisco la stagione capisco se l’inizio della prossima possa essere positivo o negativo. L’anno scorso, per esempio, ho avuto un bel finale e poi ho iniziato e proseguito la stagione nel migliore dei modi”. A proposito del raggiungimento della quarta posizione del ranking ha affermato, “ora sono il numero quattro del mondo, davanti a grandi giocatori. Ciò significa che ho consolidato la mia crescita all’interno del circuito. E’ indubbiamente progresso degno di nota. Ovviamente, sarà molto difficile difendere questa posizione”.

A proposito degli obiettivi che si è prefissato nel prossimo futuro, il giovane tennista ha affermato che vorrebbe raggiungere dei risultati di maggior rilievo all’interno degli Slam: “il mio obiettivo principale è quello di riuscire a giocare i tornei Slam ad un livello più alto, cosa che non ho fatto in questa stagione. Ovviamente, per raggiungere dei buoni risultati in quell’ambito, dovrò continuare a lavorare molto duramente”. In conclusione, Zverev si è detto convinto di poter disputare un buon torneo durante questa settimana a Pechino, “sono molto felice di poter giocare qui. E’ un torneo di grande tradizione, dove partecipano grandi giocatori. Mi auguro di giocare il mio miglior tennis qui”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy