Del Potro: “Non è normale infortunarsi così spesso”

Del Potro: “Non è normale infortunarsi così spesso”

In una recente intervista, Juan Martín Del Potro ha parlato dei cambiamenti nel tennis degli ultimi anni e dei conseguenti infortuni, delle sue sensazioni in vista di Indian Wells e della sua rivalità con Roger Federer.

di Andrea Lombardo

Dopo il successo ad Acapulco, Juan Martín Del Potro ha parlato delle sue sensazioni dopo la vittoria, degli infortuni passati e dei cambiamenti nel tennis negli ultimi che provocano spesso problemi fisici.

“Sono molto soddisfatto del mio livello. Vincere ad Acapulco battendo avversari di alto livello mi ha dato fiducia e spero di mantenere questo livello anche ad Indian Wells.”

Nel suo spot di tabellone gli avversari ostici sono numerosi: de Minaur, Cilic, Zverev, Ferrer e Djokovic. A tale proposito, l’argentino ha dichiarato: “Sono tutti avversari molto duri, ma la verità è che non mi interessa molto sapere chi è nel mio lato di tabellone. Dopo un sorteggio positivo do per scontato alcune vittorie, invece devo andare passo dopo passo, stare tranquillo ed essere cosciente che con un buon livello di gioco posso vincere i match. Se voglio vincere un torneo del genere devo battere i migliori giocatori.”

“La cosa migliore per me è che stiamo parlando di tutto ma non del mio polso, perché per adesso va tutto bene. Il mio obiettivo per il resto della carriera è quello di non infortunarmi e poter giocare liberamente. Non pensavo di poter tornare in top 10, così come non pensavo di poter vincere una medaglia olimpica o vincere la Coppa Davis.” 

Juan Martin del Potro vs Stan Wawrinka

“Non è facile gestire le emozioni sapendo di essere così apprezzato. Mi sento un giocatore locale in tutti i tornei, è bello vedere come tutti mi vogliano bene.”

L’argentino, essendo stato vittima di gravi infortuni, ha parlato delle differenze nel tennis moderno: Tutto è cambiato nel tennis, si può vedere nel numero di infortuni dei giocatori, non è normale. Le superfici sono sempre più rapide, i giovani hanno una forza fisica assurda e colpiscono la palla molto più forte di me.” 

Infine, Delpo ha parlato della rivalità con Roger Federer“Mi piace giocare contro Roger, sono sempre partite indimenticabili. Racconterò sicuramente ai miei figli di essere riuscito a batterlo.” 

1 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Steve Togni - 4 mesi fa

    Ha cambiato lo stile di gioco

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy