Flavia Pennetta sul caso Sharapova: “Sono rimasta scioccata”

Flavia Pennetta sul caso Sharapova: “Sono rimasta scioccata”

La querelle su Maria Sharapova è senza dubbio l’argomento dell’anno per gli appassionati della disciplina. La sua positività ad un test antidoping, ha sollevato le opinioni più disparate, ed anche Flavia Pennetta si è detta scioccata dalla vicenda.

2 commenti

Maria Sharapova, in una delle conferenze stampa più famose del secolo, ha ammesso che durante l’ultima edizione dell’Australian Open, è risultata positiva al Meldonium, una sostanza inserita tra quelle dopanti dalla WADA. Tale episodio ha già suscitato le prime reazioni dei giocatori e colleghi della Sharapova. In questo caso, Flavia Pennetta, campionessa uscente dello US Open, ha ammesso lo shock relativo all’annuncio della siberiana.

“La verità è che mi ha sconvolto un sacco. Ha annunciato una conferenza stampa e ho pensato subito che avrebbe annunciato il ritiro o comunque uno stop dall’attività agonistica, ma non avrei mai pensato ad uno scandalo di questo tipo, dal momento in cui non lo avrei mai pensato su Maria ha detto l’italiana ai microfoni di Radio Nacional de Espana.

L’italiana riconosce l’errore della ex numero uno del mondo e prova ancora incredulità per il fatto che la Sharapova sia risultato positivo. “E’ stato un errore, è umano. Può succedere a lei come ad altri, ma è strano, poichè è la più professionale del circuito”.

maria-sharapova_0

Pennetta ritiene che sta lavorando duramente per combattere il doping. “Il doping negli ultimi anni sta diventando sempre più frequente in ogni disciplina. Sto combattendo duramente contro il doping poichè credo nello sport pulito e leale. Hanno migliorato notevolmente i controlli. Abbiamo un calendario per cui ogni giorno si deve essere disponibili almeno un’ora in modo da poter effettuare un controllo se lo (organizzazioni) vogliono. I giocatori sono molto controllati.”

Pennetta, in conclusione, sul caso Sharapova ritiene che i giocatori debbano essere più professionali possibile e prendersi cura dei loro interessi. “A volte dobbiamo essere molto più meticolosi e non dobbiamo aspettare che gli altri (staff e medici) facciano tutto per noi. Noi siamo i primi responsabili per il nostro corpo e per quello che ingeriamo afferma la brindisina.

Infine, Flavia ha mostrato il suo sostegno per la russa. Una persona perfetta come Maria può fare un errore, come tutti. Quando ho visto la sua conferenza mi sono sentita giù di morale, perché so che tipo di persona è”.

2 commenti

2 commenti

Inserisci qui il tuo commento

  1. Ciro D'Elia - 1 anno fa

    Ma quanto state uccisi ?ahahahahahah. Se odiate Maria almeno non fatelo trasparire dai vostri articoli ridicoli. Flavia ha detto che Non assocerebbe mai Masha al doping e che non la riterrà mai una dopata!

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Umberto Hvalic - 1 anno fa

    Flavia! e se era fatta anche nell’ultimo incontro con te?

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy