Justine Henin si racconta: “Senza Kim Clijsters non sarei stata la stessa”

Justine Henin si racconta: “Senza Kim Clijsters non sarei stata la stessa”

Justine Henin è stata candidata alla Hall of Fame per il 2016. Per l’occasione la tennista belga ha rilasciato un’intervista alla CNN in cui ha parlato della sua vita da mamma e della rivalità con Kim Clijster “Senza la rivalità con Kim non sarei stata la stessa Henin”.

Justine Henin da pochissimo ha saputo di essere stata candidata per il 2016, insieme a Marat Safin, nientedimeno che alla International Hall of Fame come riconoscimento alla carriera.

La tennista belga, che oggi ha 33 anni, detentrice di ben sette titoli Slam e un WTA Championship, tutti vinti fra il 2003 e il 2007e inoltre n.1 del mondo nel 2003, 2006 e 2007, è stata intervistata dalla Cnn, noto canale di informazione statunitense nella rubrica “Open Court”.

 

Justine_Henin1
La campionessa belga ha parlato della sua seconda vita , cioè di quella dopo essersi ritirata dal professionismo nel 2011. Dice Justine raggiante: ”La vita è fantastica. Sono molto felice di vivere in Belgio e di godermi le gioie della famiglia. Lalie, mia figlia ha solo 2 anni ma mi ha già completamente riempito la vita. Ho dovuto imparare a fare la mamma e tutto ciò ha portato nella mia vita una gioia immensa”. La tennista di Liegi ha inoltre parlato della sua carriera e della rivalità con la conterranea Kim Clijster. “Mi ricordo quando abbiamo giocato la nostra prima finale una contro l’altra al Roland Garros 2001. C’era un’atmosfera da follia a Bruxelles. Noi due in finale, noi che eravamo cresciute insieme, e che avevamo fatto gli stessi tornei dall’età di nove anni. Kim è stata la mia motivazione a progredire nel tennis, e quando poi l’ho sorpassata, sono stata io un motivo per fare meglio per lei. Senza di lei non sarei stata Justine Henin”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy