Nadal: “Dispiaciuto per Roger, non si può sempre vincere”. Del Potro: “Livello altissimo con Rafa”

Nadal: “Dispiaciuto per Roger, non si può sempre vincere”. Del Potro: “Livello altissimo con Rafa”

Il maiorchino, al termine del match vinto contro l’argentino, ha parlato della sconfitta di Federer mostrando soddisfazione per la semifinale raggiunta. Del Potro si è detto molto fiero del livello di gioco espresso.

di Sebastiano De Caro, @seba_de_caro

Nella giornata di ieri Rafael Nadal e Juan Martin Del Potro si sono dati battaglia sul Centrale, in un match che ha visto il maiorchino trionfare al quinto set con il punteggio di 6-4. Il numero uno del mondo si è detto soddisfatto del prestigioso risultato raggiunto a Wimbledon dopo diversi anni e si è soffermato anche sull’inattesa sconfitta di Roger Federer.

Mi dispiace molto per Juan Martin, è sempre un avversario duro da affrontare, ma è stata una partita molto buona per me. Oggi meritavamo entrambi di portare a casa il match, la fortuna è stata dalla mia parte, visto anche quanto accaduto lo scorso anno. Ho alzato molto il livello di tennis soprattutto nel quarto e nel quinto set, avrei preferito restare meno sul campo, però nel complesso sono molto felice. Ho rischiato di compromettere tutto con un paio di errori nel secondo e nel terzo set, l’importante è aver vinto l’incontro. Sono dispiaciuto per Roger, non ho potuto seguire il suo match, ma c’è da dire che non si può sempre vincere. Tutti conosciamo la realtà di questo sport, si vince e si perde, è stata semplicemente una giornata no per Federer e Anderson ha giocato la sua partita, complimenti a lui“.

Il tennista di Tandil ha espresso grande soddisfazione per il livello di gioco offerto, nonostante una sconfitta al quinto e decisivo set sia sempre dura da digerire: “Ora sono triste per il risultato, è innegabile. Devo ammettere che il livello espresso oggi è stato fantastico, da una parte e dall’altra, Rafa ha meritato di vincere. Abbiamo offerto un ottimo spettacolo, lui è stato lucido nei momenti chiave, io ho commesso qualche sbavatura decisiva. Non dimenticherò mai il momento in cui mi sono gettato al suolo, ero stremato, avrei voluto rimanere lì per tutta la giornata“.

2 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

  1. Antonino Infantino - 2 mesi fa

    Partita spettacolare grandissimi entrambi

    Rispondi Mi piace Non mi piace
  2. Ismete Koci - 2 mesi fa

    Grande Rafael unico

    Rispondi Mi piace Non mi piace

Recupera Password

accettazione privacy